a-GRit, Bregaglia, Home

In Bregaglia l’Associazione consumatrici e consumatori della Svizzera italiana

10 maggio 2024

acsiSabato 18 maggio 2024 dalle 14.00 alle 18.00 l’Associazione consumatrici e consumatori della Svizzera italiana (ACSI) – in occasione del suo 50esimo – organizza nella palestra di Vicosoprano un pomeriggio dedicato alla lotta contro gli sprechi delle risorse. Riparare e riutilizzare, anziché buttare.



Il programma prevede il “Caffè Riparazione”, il mercatino dell’usato e anche uno spettacolo teatrale in tema.

Il frullatore non funziona più bene, il ferro da stiro ha il filo un po’ rovinato, al telefono la batteria non dura… a volte, ci vorrebbe poco per rimettere a posto un apparecchio elettrico, ma anche orologi, giocattoli, scarpe, vestiti, mobili, biciclette potrebbero essere riparati. Invece li buttiamo, spinti dall’urgenza di avere oggetti impeccabili e dalle pubblicità, che ci invitano a sostituire il vecchio con il nuovo. Tutto ciò che acquistiamo ha un’implicita data di scadenza: dopo pochi anni (o comunque dopo il termine della garanzia) conviene di più comprare un nuovo oggetto che far sistemare quello vecchio. I costi delle riparazioni sono troppo spesso sproporzionati, i pezzi di ricambio introvabili, l’hardware obsoleto. Si parla, in alcuni casi, perfino di obsolescenza programmata, cioè di quelle politiche industriali che limitano volontariamente la durata di vita dei prodotti.

C’è però chi ha deciso di dire basta e di andare controcorrente, organizzandosi per riparare a costi accessibili ciò che è destinato a finire in discarica. I primi “Repair Cafè” sono nati nel 2009 nei Paesi Bassi: si tratta di laboratori gestiti da volontari e forniti di tutto il necessario per rimettere in funzione le cose più svariate, dalla bambola al tablet. Oggi se ne contano migliaia in tutto il mondo, che salvano dalla discarica decine di migliaia di oggetti ogni mese.

Anche in Svizzera il movimento dei “Repair Cafè” ha preso piede, grazie soprattutto alle associazioni dei consumatori, che hanno riconosciuto subito l’importante contributo per la salvaguardia dell’ambiente e anche il risparmio per i consumatori e per la collettività. Dal 2016 l’ACSI – partner della Fédération romande des consommateurs (FRC) e della Konsumentenschutz (SKS) – propone il Caffè Riparazione in Ticino: l’anno scorso ne ha organizzati una 50ina e i suoi riparatori hanno rimesso a posto 310 oggetti.

A Vicosoprano due riparatori dell’ACSI si occuperanno degli oggetti che vorrete sottoporgli: non dimenticate di portare anche il materiale necessario per testarli dopo la riparazione (batterie, cavi, lampadine, cd…). Nell’attesa potrete gustarvi un caffè/tè e un pezzo di torta.

Alle 16.00 sarà offerto inoltre uno spettacolo teatrale adatto ad ogni età e intitolato “L’Officina della felicità”: in poco meno di un’ora l’attore di Biasca Christian Pezzatti metterà in scena la storia di un riparatore buffo e sognatore, il signor Pit.

Grazie alla straordinaria partecipazione di Rosanna Rogantini l’iniziativa potrà contare anche su un ricco mercatino dell’usato di qualità.

Ad accogliervi i membri del comitato direttivo dell’ACSI, i collaboratori del team e la sottoscritta, particolarmente emozionata per l’unione eccezionale tra l’utile e il dilettevole, nella bella cornice di casa.

Vi aspettiamo.

Clicca per meglio conoscere l’Associazione consumatrici e consumatori della Svizzera italiana.

programma_acsi

Inserzione a pagamento

Satira di Bregaglia

La vignetta della settimana

8ptegz

Per sorridere un po’.