a-GRit, Bregaglia, Home

Una mattinata di pulizia del fiume Maira

27 marzo 2024

Iniziativa//Contributo realizzato in collaborazione con Il Grigione Italiano\\
Sabato 16 marzo un nutrito gruppo di volontari, 19 per l’esattezza, di ogni età, ha risposto all’appello di Pro Natura Bregaglia e Pro Bondo. Per una mezza giornata di pulizia di una parte del fiume Maira.

L’appuntamento era per le 8 al parcheggio del Palazzo Castelmur a Coltura; qui Werner Ruinelli presidente di Pro Natura Bregaglia e Andrea Giovanoli forestale del Comune di Bregaglia e socio di Pro Natura hanno spiegato nel dettaglio gli obiettivi di giornata: cercare di raccogliere più rifiuti possibili dalle due sponde del fiume Maira, concentrandosi in particolare su quelli in plastica e gomma. I volontari armati di secchi, buste della spazzatura e diversi attrezzi utili per aiutarsi nella raccolta, divisi in piccoli gruppi, hanno dunque perlustrato la parte di fiume che va da Coltura fino al ponte dopo Vicosoprano nei pressi del campeggio e parte del fiume sotto Dangal, vicino Castasegna.

La raccolta è stata purtroppo proficua con molta plastica, gomme, tubi, bottiglie di vetro. Le zone più sporche sono state soprattutto quelle vicino agli abitati e zone artigianali. «La giornata si è dimostrata utile con una raccolta non indifferente – dichiarava a fine giornata Werner Ruinelli – il territorio perlustrato è stato pulito nei limiti degli strumenti in possesso. L’operazione è stata dunque importante, ma ancora più importante sarebbe che certa gente avesse maggiore sensibilità nello smaltimento dei rifiuti utilizzando gli appositi cassonetti».

La giornata è stata sicuramente positiva, diversi i sacconi di spazzatura raccolti e portati in discarica; positiva anche per la sensibilizzazione ai partecipanti sul tema dello smaltimento ed utilizzo di certi materiali come la plastica e gomma; utilizzo e smaltimento che spesso non segue nessuna logica razionale e soprattutto non tiene conto delle ripercussioni provocate a livello ambientale che oggi sono eclatanti a livello mondiale con isole di plastica negli oceani o montagne di rifiuti abbandonate in piena natura. Questa ventina di persone non avrà pulito il mondo ma una piccola parte del proprio mondo sì, e soprattutto per i più giovani partecipanti sono state sicuramente tre ore dall’indubbio valore formativo.

Pulizia

Renato Tomassini

Satira di Bregaglia

La vignetta del giorno

8njoju

Per sorridere un po’.