a-GRit, Bregaglia, Home

Silhouette

3 marzo 2023

//Contributo realizzato in collaborazione con Il Grigione Italiano\\
Il Progetto Silhouette si aggiudica il bando per l’ampliamento del Centro Sanitario Bregaglia. La giuria, composta da specialisti e da rappresentanti del committente, ha valutato gli undici progetti, presentati in forma anonima, sotto diversi aspetti tra i quali architettura, allestimento degli spazi, organizzazione del lavoro e accessibilità.

È il Progetto Silhouette (Iseppi AG, Thusis; nuovo Iseppi Ganzoni AG, Thusis) ad essersi aggiudicato il bando per la costruzione dell’ampliamento strutturale del Centro Sanitario Bregaglia.

Ogni progetto ha offerto idee architettoniche e approcci interessanti, ma lo studio Iseppi AG ha convinto per la sua attenzione alla prosecuzione dell’assetto architettonico esistente “Nonostante l’ampliamento dell’insieme, l’estensione sul lato del cortile migliora abilmente l’orientamento e la luminosità della struttura. La riorganizzazione delle destinazioni d’uso è stata ben scelta e si è ottenuta un’importante disaggregazione. Tutti gli ambienti principali e di accesso sono molto attraenti, illuminati naturalmente e beneficiano dell’imponente paesaggio montano”. Questo uno stralcio tratto del rapporto della giuria.
Alla presentazione del progetto vincente c’era Marco Ganzoni architetto della Iseppi Ag, nato in Bregaglia e pronipote di Ottavio Ganzoni, architetto che progettò nel 1902 la Casa Ganzoni, prima struttura dell’ospedale oggi esistente. A Marco Ganzoni abbiamo chiesto in che modo è stata accolta la notizia della scelta del progetto Silhouette e quali pensa essere le caratteristiche che hanno pesato nella scelta da parte della giuria.

“Prima di tutto possiamo dire che questa vittoria ci rende molto orgogliosi, e questo a maggior ragione guardando al valore degli altri studi di architettura in gara. Crediamo che le caratteristiche determinanti per la scelta della giuria siano sicuramente riconducibili alla semplicità data dall’idea. La nuova struttura si inserisce in modo naturale e logico nella struttura esistente con alcuni miglioramenti nell’utilizzo dei vani interni. Al pian terreno della nuova ala ci sarà il reparto di fisioterapia, al primo piano l’ambulatorio con reparto di cura più acuto, mentre all’ultimo piano lo studio medico. La farmacia verrà posizionata all’ingresso del centro, così che il personale addetto all’accoglienza si occuperà anche della farmacia. Per la costruzione verrà utilizzato legno in combinazione con calcestruzzo, sulla copertura esposta a sud è previsto un impianto fotovoltaico”.

Per Maurizio Michael presidente della commissione di amministrazione del Centro Sanitario “è stato premiato il progetto che più metteva insieme gli aspetti che interessavano il Centro Sanitario, per il suo funzionamento e per il suo esercizio, con un’estetica interessante. La possibilità di utilizzare in futuro un unico accesso, con una distribuzione interna chiara, che permetterà di aiutare pubblico e pazienti ad orientarsi nel migliore dei modi, è da subito apparso un aspetto molto importante. Dal punto di vista dei processi di lavoro ed organizzativi questo progetto è sicuramente adatto. Per quanto riguarda i tempi di realizzazione, sono quelli previsti: quest’anno sarà dedicato alla progettazione di dettaglio di tutte le parti della nuova costruzione, fino ad arrivare alla domanda di costruzione e all’assegnazione dei lavori alle imprese; nella primavera del 2024 inizieranno i lavori di costruzione vera e propria dell’edificio. Per quanto riguarda il budget è stata fatta una verifica dei costi di ogni progetto, che è entrato nella selezione finale e possiamo sostanzialmente confermare le cifre che avevamo previsto, al netto degli aumenti dei materiali dell’ultimo periodo; il totale dei costi sarà intorno ai 15 milioni di franchi. Il finanziamento avverrà attraverso il credito di 4,5 milioni già concesso dall’assemblea comunale e la parte restante verrà autofinanziata del Centro Sanitario”.

La classifica dei progetti in gara: 1. Progetto Silhouette (Iseppi AG, Thusis; nuovo Iseppi Ganzoni AG, Thusis) 2. Progetto Marun (baserga mozzetti architetti sa, Muralto) 3. Progetto Equilibrio (Renato Maurizio Architekten AG, Maloja / Schmid Schärer Architekten GmbH, Zürich) 4. Progetto Mezzaluna (Ruinelli associati architetti sa, Soglio / Miller & Maranta AG, Basel) 5. Progetto Aquila (Architektur Studio Roth, Zürich).

Da sinistra Marco Ganzoni e Ivano Iseppi

Renato Tomassini

Notizie in tempo reale

Avvisi

Corsi

arco

Prossime proposte.

Comune di Bregaglia cerca…

comune_avviso-1

… uno o più aiuto custodi per il Palazzo Castelmur.

Pomeriggio di gioco

Giochi

Mercoledì 29 maggio. Gruppo rete sociale locale 65+.

Invito alle porte aperte del Nido Bregaglia

Nido

Sabato, 1° giugno, dalle 10.00 alle 16.00.

Inserzione a pagamento

Satira di Bregaglia

La vignetta della settimana

8ptegz

Per sorridere un po’.