Bregaglia, Home, Radio&TV, a-GRit

Conosciamo la Bregaglia attraverso i libri

29 novembre 2022

Presentazione mensile di libri che in modi diversi trattano della Bregaglia; per contenuto o per immagini, perché utilizzati in valle o scritti da persone che hanno avuto una qualche relazione con la valle. Romanzi, libri scolastici, libri tecnici, libri fotografici, libri religiosi, libri storici, autobiografie, tutti in lingua italiana.



Autore: Bagliotti Filippo
Titolo: Della vita di S.Gaudenzio Primo vescovo, e protettore di Novara, Venezia, 1674
Biblioteche: nel sistema bibliotecario svizzero il testo è disponibile in canton Ticino presso la biblioteca cantonale di Lugano mentre nelle biblioteche in valle il testo non è disponibile. Esiste in rete la copia ebook gratuito digitalizzata da Google
Descrizione: l’autore scrive in un corposo testo di più di 500 pagine la biografia del primo vescovo di Novara.

Come mai la vita di questo santo si intreccia con la valle Bregaglia (nel testo Pregallia)? Secondo l’autore, ma a dire il vero già da circa 150 anni prima della stampa di questo libro, è nata una certa confusione tra San Gaudenzio di Novara ed San Gaudenzio di Casaccia. I due santi vissero circa nello stesso periodo, terzo-quarto secolo dopo la nascita di Cristo. Nel libro la valle è menzionata come luogo di esilio del Santo o come scrive lo scrittore luogo in cui Gaudenzio viene relegato, e, probabilmente proprio per questo, vista e descritta in modo così negativo. È difficile trovare una descrizione peggiore e proprio qui forse sta l’interesse nella descrizione. Non bisogna poi dimenticare che in quel periodo, ma anche nel secolo successivo, le zone alpine erano descritte come luoghi pericolosi in cui vivevano mostri. A questo proposito gli scritti e le immagini del noto naturalista e medico svizzero Scheuchzer, vissuto tra il 1600 ed il 1700, possono essere d’aiuto.

Solo una frase come esempio della descrizione del Bagliotti: un horrido ricinto di rupi per quanto ella gira d’attorno, corona questa Reggia dello spavento.

Nel libro, ma anche da autori successivi, San Gaudenzio viene considerato l’evangelizzatore della Bregaglia.
Il lettore non deve aspettarsi immagini; il testo è quasi esclusivamente scritto.
A chi potrebbe risultare interessante la lettura di questo libro? È un libro per chi desidera documentarsi sulla confusione tra i due santi che ancora oggi dopo circa 500 anni perdura. Ormai la data dei festeggiamenti per il Gaudenzio di Casaccia, il 7 maggio, è dimenticata e la festa è diventata il 22 gennaio quella del Gaudenzio di Novara.
È anche un libro che fa la storia della Bregaglia dal 3-4 secolo dopo Cristo fino ai nostri giorni, quindi potrebbe interessare chiunque!



Vedi la presentazione di: Il mio primo libro
Vedi la presentazione di: Della vita di S.Gaudenzio Primo vescovo, e protettore di Novara, Venezia, 1674
Vedi la presentazione di: masino bregaglia disgrazia
Vedi la presentazione di: Ragguaglio al Consiglio Federale degli studi eseguiti intorno ai torrenti montani della Svizzera negli anni 1858, 1859, 1860 e 1863
Vedi la presentazione di: Strade militari della Rezia e del Ticino negli anni 1496-1519
Vedi la presentazione di: Il pittore della montagna: Giovanni Segantini
Vedi la presentazione di: Luoghi romiti: Casaccia in Val Bregaglia
Vedi la presentazione di: Da Chiavenna a San Maurizio

Notizie in tempo reale

Inserzione a pagamento

Inserzione a pagamento

Avvisi

Offerta di lavoro

ep

Elettricista diplomato.

Offerta di lavoro

comune_avviso-1

Insegnante di scuola elementare.

Divieto assoluto di accendere fuochi all’aperto

Divieto

La misura è attiva nel Canton Ticino, nel Moesano, in Valposchiavo e in Val Bregaglia.

Avvertimento sull’accesso ai laghi dell’Engadina Alta

Comune

In seguito alla formazione di ghiaccio sui laghi si avvisa del serio pericolo cui ci si espone nell’accedervi.

Inserzione a pagamento

Pubblichiamo le tue foto

Rosso di sera

Rosso

Foto di M. Spataro.

Bollettino attuale delle piste

Inserzione a pagamento

Satira di Bregaglia

La vignetta della settimana

sr

Per sorridere un po’.