Cultura, Home

Conferenza su Giovanni Giacometti e Cuno Amiet

13 settembre 2018

//comunicato stampa\\
Nell’ambito dell’esposizione alla Ciäsa Granda, due esperte approfondiranno alcuni temi dell’amicizia artistica fra
Giovanni Giacometti e Cuno Amiet. Sabato 15 settembre ore 17, al Museo di Stampa.

Al Museo Ciäsa Granda di Stampa, dal 3 giugno al 20 ottobre 2018 è possibile visitare una mostra unica nel suo genere, curata da Beat Stutzer e David Wille: opere di Giovanni Giacometti e Cuno Amiet sono esposte insieme; differenze e somiglianze saltano agli occhi dei visitatori e la loro rivalità, ma soprattutto la loro amicizia, viene colta e analizzata in questa particolare esposizione.

È proprio alla Ciäsa Granda che la Pgi Bregaglia, in collaborazione con il Museo e la Rsi Rete 2, ha organizzato una conferenza, che si terrà sabato 15 settembre alle ore 17. Protagoniste dell’evento saranno due esperte conoscitrici dell’arte e della storia dell’arte: Martina Corgnati e Viola Radlach. La moderazione dell’incontro è affidata a Emanuela Burgazzoli, giornalista di Rete Due.

Martina Corgnati è curatrice e critica d’arte. Da molti anni si divide fra l’attività didattica (è docente titolare di Storia dell’arte all’Accademia di belle arti di Brera, a Milano), le collaborazioni giornalistiche e l’impegno critico.
Ha scritto, insieme a Francesco Poli, il Dizionario d’arte contemporanea (Feltrinelli, 1994) e il Dizionario dell’arte del Novecento (Bruno Mondadori, 2001); con lo stesso editore ha pubblicato Artiste (2004), dedicato alla ricerca artistica al femminile dall’impressionismo a oggi.
La professoressa Martina Corgnati concentrerà il proprio intervento sul tema del paesaggio «moderno», in particolare su come Giovanni Giacometti e Cuno Amiet in rapporto ad altri artisti, svizzeri e non, contribuiscano con la loro opera a trasformare le forme e l’idea di paesaggio da un genere tradizionale a un’immagine nitidamente moderna.

Viola Radlach ha studiato storia dell’arte a Zurigo e ha lavorato per oltre trent’anni all’Istituto svizero di studi d’arte (SIK – ISEA) di Zurigo. Insieme ad altri autori ha pubblicato il catalogo ragionato di Giovanni Giacometti e quello di Cuno Amiet, nonché curato le antologie della corrispondenza tra Giovanni Giacometti e i suoi genitori, amici e collezionisti, nonché, in un secondo volume, la corrispondenza epistolare tra Giovanni Giacometti e Cuno Amiet.
Sarà proprio quest’ultimo il tema su cui si concentrerà Viola Radlach nel suo intervento: verrà presentata una selezione di queste lettere e verrà mostrata la connessione tra i due artisti e le loro opere esposte alla Ciäsa Granda. In particolare ci si soffermerà sulle vite, i desideri, gli obiettivi, le speranze di due amici, senza tralasciare i segni della loro battaglia per per il riconoscimento della loro arte specifica, come per l’arte moderna in generale.

Il compito di far dialogare le due esperte è assegnato a Emanuela Burgazzoli, giornalista radiofonica per la Radiotelevisione svizzera a Lugano (redazione Cultura a Rete Due).
Una conferenza che si propone di dar voce alle opere di due grandi artisti come Giovanni Giacometti e Cuno Amiet, attraverso gli approfondimenti di due critiche e storiche dell’arte di rilievo. Un appuntamento da non perdere.

Notizie in tempo reale

Avvisi

Chiusura della galleria di Promontogno

comune_avviso-1

Tra il 20 ed il 27 settembre 2018 dalle ore 20.00 alle ore 05.00.

Pericolo!

Comune avviso

Il Comune di Bregaglia raccomanda vivamente di non entrare in Val Bondasca.

Il Centro Sanitario Bregaglia cerca un/una capocura 100%

CSB

Per la guida e conduzione del reparto cure.

Ci piace segnalare

Corsi

formazione

Corso di tedesco – Per chi desidera iniziare con molta conversazione.
Capire, realizzare e mantenere muri a secco

Inserzione a pagamento

Meme made in Bregaglia

La vignetta della settimana

V89

“Vignette bregagliotte” è il nome dell’ironica pagina Facebook.