Home, a-GRit

“Val Bregaglia territorio di immensa ricchezza”

1 ottobre 2014

Per la prima volta un assessore alla cultura della Regione Lombardia visita Piuro nell’area archeologica. L’Associazione italo-svizzera per gli scavi di Piuro auspica che si possano realizzare progetti di ulteriore valorizzazione dei siti.

“Luoghi straordinari con ricchezze culturali notevoli, ma che dovrebbero essere più conosciute e apprezzate, a partire da noi lombardi. La mia visita vuole proprio dimostrare, oltre alla vicinanza di Regione Lombardia alla Val Bregaglia, anche la nostra intenzione di promuovere questo splendido territorio”. L’ha detto Cristina Cappellini, assessore alle Culture, identità e autonomie di Regione Lombardia, che ha trascorso tutta una giornata in Val Bregaglia per visitare alcune bellezze culturali. L’assessore, nella sua visita, è stata accompagnata dai sindaci di Piuro Omar Iacomella, di Chiavenna Luca Della Bitta, dal granconsigliere grigione Maurizio Michael, dalla presidente della Comunità montana della Valchiavenna Cinzia Capelli e dal presidente dell’Associazione italo-svizzera per gli scavi di Piuro Gianni Lisignoli.

Trovare insieme al territorio modalità di promozione
“Ho accettato volentieri – ha spiegato ancora l’assessore – l’invito che il territorio mi aveva fatto qualche settimana fa, proprio per vedere con i miei occhi quanta ricchezza culturale possiede questo pezzo di Lombardia e per capire insieme agli amministratori locali quali possano essere le modalità di promozione del territorio”.

Area archeologica di Piuro e sistema museale valchiavenna
“Tra le diverse bellezze di questi luoghi – ha spiegato l’assessore – ho avuto la fortuna di visitare l’area archeologica di Belfort di Piuro, una vera e propria ‘Pompei del Nord’, il gioiello di Palazzo Vertemate sempre a Piuro, dimora storica di una delle più importanti famiglie borghesi lombarde e l’ottimamente gestito Sistema museale della Val Chiavenna”.