Cantone dei Grigioni, Comunicati dal Governo, Home

Comunicato del Governo del 19 maggio

23 maggio 2022

Il Governo ha concesso contributi promozionali a favore di un progetto finalizzato ad aumentare l’offerta di esperienze nelle gole del Reno. Inoltre ha dato il via libera alla prosecuzione del monitoraggio di specie di zanzare esotiche e a un progetto per l’ampliamento del sentiero forestale «Sertig Litzi» a Davos.


Contributo per aumentare l’offerta di esperienze nelle gole del Reno

Il Governo ha concesso un contributo complessivo pari a 705 000 franchi all’associazione «Die Rheinschlucht / Ruinaulta» per i costi legati alla gestione dell’area nella Ruinaulta per gli anni 2022-2024. In conformità all’accordo di programma «protezione della natura» Confederazione e Cantone finanziano in parti uguali questo contributo promozionale. Le spese stimate dell’associazione sono quantificate in 1,2 milioni di franchi fino al 2024. Oltre a Confederazione e Cantone, ai costi complessivi partecipano i Comuni di Bonaduz, Tamins, Trin, Ilanz, Flims, Laax, Schluein, Sagogn e Safiental nonché il parco naturale Beverin e l’Arena tettonica Sardona, patrimonio dell’UNESCO.

Insieme ai vari gruppi di interesse, l’associazione «Die Rheinschlucht / Ruinaulta» orienta la propria attività a consentire la fruibilità delle gole del Reno e ad aumentare l’offerta di esperienze, a promuoverne la conservazione e a garantire il relativo coordinamento. La crescente popolarità richiede una gestione mirata dei visitatori, che negli ultimi anni è stata sviluppata sotto forma di un servizio di ranger quale progetto pilota nelle gole del Reno.

Prosegue l’intenso monitoraggio della diffusione di specie di zanzare esotiche

Il Governo ha incaricato l’Ufficio per la natura e l’ambiente (UNA) di continuare a monitorare le specie di zanzare esotiche invasive nei Grigioni. Dal 2016, in collaborazione con singoli comuni, l’UNA svolge un monitoraggio delle zanzare asiatiche. Esso è stato effettuato nelle parti situate a quote più basse delle valli meridionali dei Grigioni, su singole aree di sosta autostradali e presso raccordi autostradali selezionati lungo la strada nazionale A13 nonché in alcuni luoghi nei dintorni di Coira.

L’insediamento delle singole specie di zanzare asiatiche avanza. Non tutte le zone dei Grigioni ne sono però interessate in pari misura. Il monitoraggio contribuisce in maniera determinante a ottenere informazioni riguardo a questa evoluzione e laddove necessario a contrastarla con misure di lotta e di sensibilizzazione. In questo modo le risorse a disposizione vengono impiegate laddove sono maggiormente necessarie. Indicazioni dettagliate relative al monitoraggio effettuato, alle misure di lotta necessarie e alla prevista campagna di sensibilizzazione sono contenute nel rapporto stagionale 2021. Inoltre un video della Cancelleria dello Stato spiega il funzionamento del monitoraggio delle zanzare.

Via libera al progetto che interessa il sentiero forestale «Sertig Litzi» a Davos

Il Governo ha approvato il progetto che interessa il sentiero forestale «Sertig Litzi» del Comune di Davos e a tale scopo ha stanziato un contributo cantonale per un importo massimo di 1,06 milioni di franchi. I costi complessivi ammontano a circa 1,4 milioni di franchi. L’area interessata dal progetto comprende l’Äbiwald e il Litziwald, sul versante sinistro della valle del Sertig, con una superficie boschiva pari a 179 ettari. A monte dell’ex mulino Sertig, le possibilità di accesso a questi boschi per lo svolgimento di lavori forestali sono insufficienti o nulle. Oggi la cura dei boschi di protezione è molto onerosa e inefficiente. Durante i lavori di esbosco si rende necessario chiudere a più riprese la strada del Sertig, con conseguenti disagi al trasporto pubblico e a quello agricolo nonché al turismo.

Il progetto presentato comprende l’ampliamento del sentiero forestale esistente a partire dal ponte presso l’ex mulino Sertig, su una lunghezza di 460 metri, per renderlo una strada forestale percorribile con autocarri e, quale continuazione, la costruzione di una nuova strada forestale lunga 1,2 chilometri fino a poco prima della Grabetobel. Inoltre in zona Büel sarà rinnovata la svolta per chi proviene dalla strada comunale Sertig e il ponte sul torrente Sertig sarà sostituito. Subito dopo il torrente Sertig sarà realizzato un piazzale previsto quale deposito del legname e piazza di giro lungo l’esistente strada per l’alpe. La strada forestale verrà ampliata a una larghezza di 3,3 metri.

Contributi cantonali a favore di fermate dei trasporti pubblici conformi alle esigenze dei disabili a Laax

Il Governo ha approvato il progetto del Comune di Laax per la realizzazione di fermate dei trasporti pubblici su entrambi lati della carreggiata in zona Spenda, all’interno dell’abitato di Laax. I costi per l’intero progetto ammontano a circa 1,3 milioni di franchi.
In virtù delle basi legali, al Comune di Laax spettano diversi contributi cantonali per la realizzazione del progetto. Da un lato, conformemente alla legge stradale, il Governo ha concesso al Comune un contributo cantonale pari al massimo a 428’900 franchi per la costruzione di nicchie di fermata. D’altro lato gli ha garantito un contributo pari al massimo a 17’200 franchi conformemente alla legge sui trasporti pubblici per la costruzione delle fermate.

Aumentato il peso massimo ammesso a partire da St. Antönien

Il Governo ha modificato il peso massimo e la larghezza massima ammessi sulla strada per Ascharina, una strada cantonale di collegamento, a partire da St. Antönien fino alla piazza di giro. A seguito di una nuova valutazione effettuata dall’Ufficio tecnico e dalla Polizia cantonale, il peso massimo è stato aumentato dalle precedenti 13 a 32 tonnellate e la larghezza massima dai precedenti 2,3 a 2,55 metri. Questa misura entra in vigore con l’adeguamento della relativa segnaletica.

Nuova carta scolastica per il Cantone dei Grigioni

Il Governo ha dato il via libera all’elaborazione di una nuova carta scolastica per il Cantone dei Grigioni. La carta attualmente utilizzata nella scuola dell’obbligo del Cantone dei Grigioni risale al 2000 e i contenuti non sono quindi più aggiornati. Ad esempio sulla carta mancano varie «nuove» circonvallazioni di località e sul suo retro si trovano vecchie statistiche relative al Cantone dei Grigioni.

Dai colloqui con diversi insegnanti nonché dal confronto con altri Cantoni è emerso che la carta scolastica dovrebbe essere messa a disposizione in forma cartacea anche a medio termine. In parallelo gli insegnanti sono però lieti di poter usare anche offerte digitali per le lezioni. Il momento per sviluppare una nuova carta scolastica è inoltre ideale, poiché da inizio anno i dati cartografici aggiornati e gratuiti dell’Ufficio federale di topografia sono a disposizione quali immagini vettoriali. Per l’elaborazione e la produzione della nuova carta scolastica sono previsti costi pari a 49’000 franchi.

Il Governo ha preso atto della petizione «NO a provvedimenti nelle scuole»

Il Governo ha preso atto dell’inoltro della petizione online «NO a provvedimenti nelle scuole». La petizione richiede la cessazione dell’obbligo di indossare la mascherina e dei test salivari PCR nelle scuole. Le firmatarie e i firmatari della petizione chiedono inoltre che, qualora l’obbligo di indossare la mascherina e i test salivari PCR dovessero tornare d’attualità nell’autunno 2022, prima di decidere nuovi provvedimenti vengano analizzati studi differenziati.

In sintesi il Governo osserva che la partecipazione ai test COVID-19 nelle scuole grigionesi è sempre avvenuta su base volontaria sia per quanto riguarda gli enti scolastici, sia per quanto riguarda i singoli allievi. La quota di partecipazione degli enti scolastici ha raggiunto quasi il 100 per cento, la quota di partecipazione degli allievi ha raggiunto a livello cantonale circa l’80 per cento.

Satira di Bregaglia

La vignetta della settimana

a

Per sorridere un po’.