Bregaglia, Economia, Home, a-GRit

Porte aperte da Gonzalez

19 maggio 2022

Sabato 14 maggio il negozio ha aperto al pubblico i suoi laboratori. Organizzato per l’occasione anche un mercatino di piante e dei fiori.

“Indovina quante castagne ci sono nella scatola?”, con questa domanda Jolanda Gonzalez-Tam accoglie le persone presenti alla giornata delle porte aperte organizzata dalla panetteria omonima. In settimana si saprà chi ha vinto un cesto dei loro prodotti.

Viene offerto uno sfizioso aperitivo con bibite, rustici e dolci. E per chi ha avuto la fortuna o anche l’occhio di trovare dei buoni per una marmellata o per un dolcetto può andare alla cassa del negozio e ritirare il suo premio.

La visita inizia dall’ingresso e Patric dice di essere molto contento di averlo così grande per diversi motivi: è utile per dividere gli spazi di lavorazione, così come indicato dall’ufficio d’igiene e anche come deposito momentaneo per tutti gli imballaggi.

Il cuore del laboratorio è lo spazio di lavorazione dei lievitati dove ci sono quattro banchi da lavoro, i macchinari per impastare e due celle lievitazione dove poter lasciare il pane a 3 gradi per bloccare la lievitazione; a tempo debito la cella si scalda per far ripartire la lievitazione.
Ci sono due grandi forni, uno ventilato e l’altro statico, utilizzati a seconda del prodotto che bisogna infornare. Interessante è anche l’impianto di riscaldamento e di raffreddamento. L’impianto è sistemato sul tetto del locale perché in questo modo la sua funzione non aumenta il circolo della farina nell’aria. Dalla panetteria si passa alla pasticceria, il locale più frequentato da Patric e anche contenente il maggior numero di oggetti, nonostante le dimensioni ridotte.

Infine un passaggio veloce ai locali deposito e imballaggio merci. Da notare nel locale tecnico la presenza di un impianto che raccoglie il calore disperso dagli impianti di raffreddamento in un grande serbatoio d’acqua, un grande boiler. L’acqua sarà poi riscaldata e rimessa in circolo per climatizzare i diversi locali. L’azienda, in questo modo, abbassa l’impatto ambientale.

Nel pomeriggio momento musicale con il “Trio Barnöv” dalle 14 alle 16, ovviamente con qualche pausa per gustare le leccornie dei Gonzalez.
La giornata è stata allietata anche dalla presenza del mercato delle piante e dei fiori curato da Schimun Neuhäusler, Seraina König e dalla sua famiglia.

Buona l’idea di unire i due eventi così chi andava a comprare le piantine per il proprio orto poteva sorbire un aperitivo in compagnia, magari a ritmo di jazz, e chi andava a visitare la panetteria avrebbe potuto compare anche dei fiori.

Paolo Pollio

Satira di Bregaglia

La vignetta della settimana

a

Per sorridere un po’.