Cultura, Home, a-GRit

Guanti bianchi e ombrellino da sole

21 settembre 2020

Un breve film ricostruisce una interessante personalità del secolo scorso. Sarà proiettato sulla piazzetta del Castelmur sabato prossimo.

Saranno proprio le testimonianze di chi l’ha conosciuta personalmente il filo conduttore del mediometraggio prodotto dall’Archivio culturale dell’Engadina alta, dal titolo Elvezia Michael. Una pittrice del primo novecento. Oltre a loro – i bregagliotti Clementa Chiesa, Rodolfo Crüzer ed Elvira Salis – interviene nel film anche Carla Mascarini, che descrive la casa di Milano dove ancora si percepisce la presenza dell’artista. La quale, al suo rientro definitivo a Borgonovo, si dedicò alla tessitura e all’insegnamento della religione.

Descrizione
Elvezia Michel, nata nel 1887 in una famiglia svizzera a Lisieux in Francia, nel 1904-1905 frequentò corsi di disegno da Giuseppe Mascarini a Milano, in seguito le Accademie di Monaco di Baviera, di Parigi e, fino al 1913, la Scool of Arts and Crafts a Londra. Tornò con un bagaglio artistico eccezionale.
Nel 1914 sposò Giuseppe Mascarini e rimase in parte a Milano e (causa la guerra) in parte a Borgonovo.
Eseguì ritratti e paesaggi che rivelano il suo grande talento e la sensibilità nel cogliere il carattere delle persone e della natura. Nella tecnica pittorica e la scelta coloristica traspaiono lo slancio cittadino francese e l’espressionismo tedesco. Nel 1930 tornò definitivamente, dopo il divorzio, a Borgonovo, abbandonò completamente la pittura e si dedicò alla tessitura e all’insegnamento religioso.
Molti in valle ricordano questa signora distinta che passeggiava con guanti bianchi e ombrellino da sole.
Era amica e parente degli artisti Giacometti: Giovanni Giacometti la ritrasse più volte e Augusto Giacometti la apprezzava molto. Le opere di Elvezia Michel erano raramente esposte. Il suo lascito artistico è stato rinchiuso nella soffitta di casa sua a Borgonovo fino alla “riscoperta” del 1991. Le opere sono state restaurate e depositate presso l’Archivio culturale dell’Engadina alta che provvede a far conoscere l’artista.

Il film
Produzione: Archivio culturale dell’Engadina alta © 2020
Regia: Gian-Nicola Bass e Dora Lardelli
Narratrici/narratore: Clementa Chiesa, Rodolfo Crüzer, Carla Mascarini ed Elvira Salis
Comparsa: Diana Pedretti
Durata: 30 min
Lingua/sottotitoli: bargaiot e italiano
Lista prezzi ridotti: DVD film Fr. 15.-, monografia Elvezia Michel Fr. 20.-, dvd e monografia Fr. 30.-
Serie del film: Pubblicazione dei fondi dell’Archivio culturale dell’Engadina alta.

Prima visione
Sabato 26 settembre 2020, ore 19:30, sulla piazza davanti alla Rimessa Castelmur, Coltura di Stampa (Bregaglia).

Scarica la locandina

* * *

All’interno della Rimessa Castelmur è tuttora esposta la mostra del pittore Martin Ruch Scene della vita di Giovanni Segantini, che si può visitare dal mercoledì alla domenica, dalle ore 15 alle 17. Domenica 20 settembre, cerimonia di finissage. Leggi l’articolo.

Redazione LA BREGAGLIA

Vignette bregagliotte

La vignetta della settimana

hh

Sono tornate.