Home

Un compito per tutta la società

8 settembre 2020

Gli sforzi di prevenzione del suicidio da parte dello Stato. “Le possibilità di prevenzione – scrive la Confederazione – sono molteplici e comprendono, tra l’altro, misure per la promozione della salute mentale e la sensibilizzazione della popolazione sull’argomento”.


Nel 2016 (non vi sono al momento dati più recenti) sono morte in Svizzera 1016 persone – 759 uomini e 257 donne – per suicidio (esclusi i casi di suicidio assistito), numero che si situa nella media europea. La Svizzera supera la media solo se vengono incluse anche le morti volontarie assistite. L’Organizzazione mondiale della sanità stima che in tutto il mondo ogni anno quasi un milione di persone si tolga la vita, mentre sono fra i 10 e i 20 milioni i tentativi di suicidio. Al fenomeno non è estraneo il nostro territorio, la Valle Bregaglia.
Dal 1980, i casi di suicidio in Svizzera vanno diminuendo, essendo passati da 25 per 100’000 abitanti, a 10 (dato sempre del 2016).

La strategia
Su mandato delle Camere federali, la Confederazione e i Cantoni (congiuntamente alla fondazione Promozione Salute Svizzera e a diversi attori del settore sanitario e di altri ambiti sociali) hanno elaborato il “Piano d’azione prevenzione del suicidio”. Il piano è parte integrante del rapporto La prevenzione del suicidio in Svizzera. Contesto, necessità di agire e piano d’azione, adottato il 16 novembre 2016 dal Consiglio federale e il 24 novembre 2016 dal «Dialogo sulla politica nazionale della sanità».
Scopo del Piano d’azione è ridurre il numero dei suicidi e dei tentativi di suicidio durante crisi da stress – spesso passeggere – o in caso di malattie psichiche.
Per approfondire, clicca qui.

Informare e offrire aiuto
Informare sulla suicidalità e sulle possibilità di prevenzione nonché far conoscere le offerte di consulenza e di aiuto in caso di emergenza sono misure importanti del Piano d’azione prevenzione del suicidio. L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) intende fornire un contributo in merito e dal 2019 gestisce il sito web www.parlare-puo-salvare.ch.
Per approfondire, clicca qui.

Il caso particolare della psichiatria
Durante o poco dopo un ricovero psichiatrico, i pazienti presentano un rischio di suicidio elevato. Nel 2018, in collaborazione con la Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS), l’UFSP ha lanciato un progetto volto a prevenire atti suicidari in tali fasi critiche.
Per approfondire, clicca qui.

Il contesto
I pensieri suicidi sono una reazione a una profonda sofferenza. Porre fine alla propria vita appare l’unica via di uscita da una crisi. Chi sviluppa pensieri suicidi di solito non vuole morire, ma trovare scampo. Spesso si ritiene erroneamente che sia impossibile far desistere gli aspiranti suicidi dai loro propositi, ma questa convinzione è sbagliata.
Per approfondire, clicca qui e qui.

Fattori di rischio e fattori di protezione
I suicidi e i tentativi di suicidio possono avvenire in qualsiasi fase della vita e interessano tutti i gruppi di popolazione. I suicidi sono la conseguenza di una complessa interazione fra fattori di rischio, ai quali si affiancano però positivi fattori di protezione.
Quando una persona si toglie la vita la domanda con cui sono sempre confrontati parenti e amici è «perché?». Molto spesso sono assaliti da sensi di colpa e si chiedono se non avrebbero potuto impedire il suicidio. È importante farsi una ragione del fatto che non ci si può assumere la responsabilità della vita di un’altra persona adulta. Un suicidio è sempre la conseguenza di diversi fattori e non può essere imputato alla colpa di una sola persona.
Per approfondire, clicca qui e qui.

La prevenzione
La conoscenza dei fattori di rischio e di protezione offre opportunità per la prevenzione. La prevenzione del suicidio si esplica sia a livello di condizioni quadro sociali (prevenzione strutturale), sia a livello individuale (prevenzione comportamentale). La maggior parte dei suicidi e dei tentativi di suicidio è preceduta da segni premonitori, verbali o comportamentali. A volte però, soprattutto in età adolescenziale, sono possibili anche i cosiddetti «suicidi d’impulso», compiuti senza alcun preavviso. Inoltre esistono persone che dissimulano i propri sentimenti di fronte al mondo esterno.
Per approfondire, clicca qui.

Siti web di prevenzione e sostegno
Nebelmeer: per giovani che hanno perso un genitore per suicidio (in tedesco).
Lean on me: per la prevenzione del suicidio in persone depresse (lean on me in inglese significa “appoggiati a me”).
Parlare può salvare: un sito che incoraggia a parlare dei propri pensieri suicidi (con testimonianze in video).
Numerosi altri link nel sito del 143 Telefono Amico.

Silvia Rutigliano

Notizie in tempo reale

Inserzione a pagamento

Inserzione a pagamento

Ci piace segnalare

Corsi

formazione

Camminare sul fuoco!

Avvisi

Interruzione corrente elettrica

ewz

Vicosoprano, Roticcio e Zona Crotto Albigna, mercoledì, 7 ottobre 2020.

Chiusure della Cantonale

Chiusa strada

Nella settimana dal 28 settembre al 2 ottobre, blocco del passaggio mattina e pomeriggio fra Plaun da Lej e Sils.

Inserzione a pagamento

Vignette bregagliotte

La vignetta della settimana

he

Sono tornate.