Home

Votiamo Maurizio Michael

19 maggio 2020 1 commento

//riceviamo e pubblichiamo\\
La raccomandazione di voto di un gruppo di cittadini di Castasegna.

Sul finire degli anni ’80 il nostro paese di Castasegna si è trovato a dover fronteggiare una forte recessione commerciale dovuta in modo particolare dalla svalutazione della lira.

Gli acquisti in Svizzera si rivelavano sempre meno convenienti e le attività commerciali sono arrivate pian piano al punto di dover chiudere, anche perché era in atto un cambio generazionale; le prospettive erano poco rassicuranti e i giovani, giustamente, preferivano orientarsi altrimenti.

Il Comune si è trovato a un certo punto davanti al nulla, ma grazie a sindaci lungimiranti e intraprendenti ci si è rimboccati le maniche per farlo rinascere.

-

La circonvallazione, valorizzata con la rotonda di Piero Del Bondio, la riscoperta del castagneto con il suo percorso didattico e le due cascine e il rifacimento dell’edificio scolastico sono le prime importanti opere realizzate a cavallo del secolo del dopo-boom economico.

A ridare impulso al paese si sono poi aggiunte la Villa Garbald e la „Soglio-Produkte AG“.

-

Con Maurizio Michael, l’ultimo sindaco di Castasegna (2005-2009), il dinamismo continua con la forse più importante opera realizzata: il rifacimento della strada principale del paese con la completa sostituzione delle sottostrutture e la risistemazione del fondo stradale con cubetti ottenendo una vera e propria riqualificazione del nucleo storico di cui tutti noi, ancora oggi, andiamo fieri.

Con l’apertura della nuova dogana nel 2004 le autorità italiane hanno sbarrato il vecchio ponte sul Lovero obbligando così gli abitanti di Castasegna e della frazione della Dogana di Villa di Chiavenna a fare un largo giro per spostarsi di là e di qua del confine.

Dopo diverse sedute fra le autorità dei Comuni di Castasegna e Villa di Chiavenna è stato deciso di cercare delle soluzioni per far riaprire un passaggio pedonale e di recuperare il vecchio ponte in pietra. C’è voluta molta pazienza e tutta la diplomazia del nostro sindaco per convincere le autorità italiane a riaprirlo, cosa poi avvenuta nel maggio 2009. I lavori di ristrutturazione del ponte vennero realizzati negli anni successivi grazie a un finanziamento nell’ambito del programma di cooperazione europea Interreg e al generoso sostegno del servizio monumenti dei Grigioni. Quale promotore e coordinatore dell’opera Maurizio, nel 2014, ha poi avuto l’onore di presiedere la cerimonia ufficiale di riapertura del ponte.

Ora la vecchia dogana si presenta in modo esemplare con il suo ponte restaurato, con l’ampio spazio per la fermata postale e con il casello rosso trasformato nella più bella sala viaggiatori della Svizzera.

Maurizio ha naturalmente rappresentato il nostro Comune nella commissione incaricata di studiare, analizzare e promuovere l’unione dei Comuni di Valle nel Comune di Bregaglia, approvato poi a grande maggioranza da tutte le assemblee comunali.

In quegli anni il Comune ha pure realizzato la revisione totale della pianificazione locale, effettuato importanti lavori di risanamento all’acquedotto, sistemato varie strade e tutto ciò che andava fatto cosìcché abbiamo potuto entrare a far parte del nuovo Comune di Bregaglia con le infrastrutture completamente risanate. Tutto questo non senza sacrifici da parte dei cittadini che per diversi anni hanno sopportato il forte aumento dell’imposta comunale a suo tempo approvato, ottenendo però in contropartita notevoli aiuti esterni nella realizzazione di quei progetti considerati all’inizio pura utopia. Siamo però fieri di essere riusciti ad andare all’appuntamento con gli altri Comuni oltre che con le infrastrutture comunali rinnovate anche con le finanze interamente risanate.

-

Maurizio viene eletto nel 2010 come rappresentante del Circolo di Bregaglia nel Gran Consiglio del Cantone dei Grigioni. Qui si distingue fra l’altro con una proposta, poi approvata dal parlamento cantonale, volta a revisionare la legge sull’assicurazione dei fabbricati per permettere di indennizzare i proprietari degli immobili danneggiati riconoscendo il valore a nuovo dell’oggetto anche a coloro che, invece di ricostruire, avrebbero acquistato e/o ristrutturato un edificio esistente. Una situazione che interessava particolarmente il territorio di Bondo, colpito dalla frana del Cengalo e per questo definita Lex Bondo.

-

L’anno scorso in primavera Maurizio, assieme ad alcuni colleghi granconsiglieri engadinesi, ha organizzato un incontro a Maloja con il Consigliere di Stato on. Mario Cavigelli e la popolazione bregagliotta per discutere del problema della sicurezza nel tratto di strada tra Plaun da Lej e Sils Föglias. In questa occasione l’on. Cavigelli ha presentato la proposta che dovrebbe essere la soluzione del problema: una galleria lunga due km dal costo di oltre 200 milioni di franchi che potrà essere realizzata dopo 7/8 anni di progettazione. Numerose e ficcanti le domande poste. Con le sue risposte comunque l’on. Cavigelli è stato abbastanza esaustivo e convinto di poter realizzare l’opera iniziando con la realizzazione di una pianificazione per un progetto generale.

Nel 2016 il Municipio ha nominato Maurizio nella Commissione d’amministrazione del Centro Sanitario Bregaglia di cui ha assunto la presidenza. Compito che lo ha impegnato a fondo, vista la completa ristrutturazione amministrativa realizzata e la grande difficoltà a reperire medici all’altezza della situazione. Anche in questa funzione, Maurizio ed i suoi colleghi della Commissione, hanno dimostrato impegno e determinazione, assumendosi anche la responsabilità di decisioni incisive e difficili..

Da vari anni Maurizio ricopre pure la carica di presidente del Consiglio d’amministrazione della importante ditta bregagliotta „Soglio-Produkte AG“.

-

Considerando la sua lunga e intensa esperienza nelle varie amministrazioni nelle quali è stato ed è coinvolto, i progetti proposti e realizzati, la sua disponibilità nell’ascoltare i cittadini, siamo convinti che Maurizio sia la persona adatta ad assumere la carica di sindaco del Comune di Bregaglia. Se il suo impegno, e di questo non dubitiamo, sarà tale anche nel Comune di Bregaglia così come è stato per il Comune di Castasegna, la Valle avrà la fortuna di avere un sindaco giovane, competente e dinamico. Votiamo Maurizio Michael!

Cittadini di Castasegna

Attualmente c'è un commento

  1. scrive:

    Innanzitutto un’osservazione: il gruppo di cittadini di Castasegna avrebbe dovuto anteporre un ‘ex’ perché, di fatto, da dieci anni sono cittadini del Comune di Bregaglia.
    I quattro candidati a sindaco, che sono stati e si sono presentati il 15 maggio, hanno sottolineato in maniera indistinta e inequivocabile la loro disponibilità a mettersi al servizio del Comune di Bregaglia.
    Che i partiti svolgano la loro politica è più che ovvio.
    A nostro avviso che un gruppo di cittadini si identifichi con un programma di partito può andar bene, ma in questo caso è puro campanilismo.

    Gian A. Walther e Ivana Semadeni

Commenta questo articolo








nove − 6 =

Vignette bregagliotte

La vignetta della settimana

r

Per sorridere un po’.