Home

La repubblica degli scolari nel castello di Reichenau

16 aprile 2019

Un esperimento pedagogico raccontato da Werner Ort. Con lui, alla Villa Garbald di Castasegna, Cordula Seger ha presentato un’analisi basata sugli scritti di Silvia Andrea.

Il castello di Reichenau, dove il Reno Anteriore s’incontra con il Reno Posteriore, grazie alla sua eccellente posizione dal punto di vista dei trasporti giocò un ruolo importante nella storia dei Grigioni. Nel 1792 diventò la sede di un impresario di Coira e di un internato scolastico rivoluzionario dalle alte pretese: qui bisognava educare cosmopoliti liberi, i quali avrebbero dovuto dare il via a una nuova era politica. Per la direzione della scuola furono quindi ingaggiati alcuni dei migliori educatori di allora: Johann Peter Nesemann (1726-1802) e Heinrich Zschokke (1771-1842). In fuga da persecuzioni politiche operò quale insegnante per sei mesi anche Louis-Philippe (1773-1850), il futuro re di Francia (1830-1848).

Sabato 23 marzo 2019 il nuovo libro intitolato Die Schülerrepublik im Schloss Reichenau – Ein pädagogisches Experiment, edito da Hier und Jetzt, è stato presentato in lingua tedesca dallo stesso autore Werner Ort. Con la sua conferenza l’autore ha dipinto una rappresentazione impressionante e avvincente che spiegava al pubblico accorso quali idee c’erano dietro al seminario di Reichenau.

Al tavolino della sala nel roccolo di Villa Garbald, accanto all’autore sedeva Cordula Seger, la direttrice dell’Istituto di ricerca sulla cultura grigione (IKG). Basandosi sugli scritti di Silvia Andrea, in particolare Die Namenlosen (tradotto alla lettera “I senza nomi”), l’esperta in materia ha presentato un’interessante analisi proiettata in Val Bregaglia.

Al termine della doppia conferenza è nata un’intrigante discussione con alcuni dei presenti. In particolare si cercava di illustrare il turbolento periodo politico della Repubblica delle Tre Leghe con il quale la scuola dovette confrontarsi per assicurarsi un futuro.

Werner Ort, storico e germanista, è specializzato nella storia della civiltà del XVII e XIX secolo. Nel 2013 con la casa editrice Hier und Jetzt ha pubblicato un’estesa biografia su Heinrich Zschokke, pioniere della Svizzera moderna.

Davide Fogliada

Il castello di Reichenau (@ Chur Tourismus)

Inserzione a pagamento

Meme made in Bregaglia

La vignetta della settimana

V130

“Vignette bregagliotte” è il nome dell’ironica pagina Facebook.