Cantone dei Grigioni, Comunicati dal Governo, Home, a-GRit

Comunicato del 7 febbraio 2019

11 febbraio 2019

Il Governo ha preso posizione in merito agli adeguamenti previsti dalla Confederazione nella legge sull’approvvigionamento elettrico e ha conferito il Premio grigionese per la cultura 2019. Inoltre ha approvato una nuova pista ciclabile in Engadina Bassa.

Il Governo chiede condizioni quadro più affidabili a lungo termine per la forza idrica svizzera
Il Governo ha preso posizione in merito a un progetto posto in consultazione dal Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC). Con le previste modifiche della legge sull’approvvigionamento elettrico il Consiglio federale intende adeguare il mercato elettrico al fine di garantire l’approvvigionamento elettrico a lungo termine, aumentare l’efficienza energetica e promuovere l’integrazione delle energie rinnovabili nel mercato. Si prevede in particolare l’apertura completa del mercato dell’energia elettrica.
Quale membro della Conferenza dei Governi dei Cantoni alpini (CGCA), il Cantone dei Grigioni si associa alla presa di posizione della stessa in merito alla modifica prevista dal Consiglio federale della legge federale sull’approvvigionamento elettrico. Il Governo condivide dunque l’opinione della CGCA secondo cui l’apertura completa del mercato svizzero dell’energia elettrica, a condizioni quadro eque dal punto di vista della concorrenza nonché ponderando tutti i diversi interessi, sia fondamentalmente utile alla sicurezza dell’approvvigionamento elettrico. Ritiene tuttavia che per il momento tali condizioni quadro non siano ancora stabilite in maniera così affidabile come sarebbe auspicabile per un approvvigionamento elettrico sicuro a lungo termine, vantaggioso ed ecologicamente responsabile in Svizzera.
In Svizzera, così come nel Cantone dei Grigioni, la forza idrica rappresenta il più importante vettore energetico locale per la produzione di elettricità. Contribuisce in maniera indispensabile e in ampia misura alla sicurezza dell’approvvigionamento elettrico a favore della società e dell’economia in Svizzera. Nella sua presa di posizione a destinazione della Confederazione il Governo chiede perciò in particolare anche condizioni quadro più affidabili che tengano conto in maniera adeguata dell’elevato valore che la forza idrica svizzera presenta a livello di politica dell’approvvigionamento, a livello economico e a livello ecologico. Tali condizioni sono intese a contribuire a lungo termine alla sicurezza di pianificazione e di investimento a favore della forza idrica svizzera e segnatamente anche a garantire in maniera sicura la relativa disponibilità nei prossimi anni.

Documentazione relativa alla procedura di consultazione del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC)

Il Premio grigionese per la cultura 2019 va a Sacha Zala
Il Governo conferisce il Premio grigionese per la cultura 2019 allo storico Sacha Zala da Brusio per il suo impegno volto alla difesa e alla promozione della lingua italiana. In veste di presidente della Pro Grigioni Italiano, egli ha rinnovato e professionalizzato l’organizzazione politico-linguistica e politico-culturale di tale ente. La sua attività quale ricercatore affermato a livello nazionale e internazionale è caratterizzata da un’anima profondamente grigioni-italiana la quale lo induce a combattere in maniera instancabile a favore della lingua italiana. Il premio è dotato di 30 000 franchi.

Il Governo assegna inoltre nove premi di riconoscimento e sette premi di incoraggiamento per un importo di 20 000 franchi ciascuno. I premi saranno consegnati nell’ambito di una cerimonia che si terrà il 29 giugno 2019 alle ore 13.15 a Brusio.

Nuova pista ciclabile in Engadina Bassa
Il Governo ha dato il via libera alla realizzazione di una nuova pista ciclabile tra Martina e Vinadi. Attualmente questo tratto si snoda lungo la strada dell’Engadina. Il progetto del Comune di Valsot prevede ora di realizzare tra Ovella e Prà Dadora una pista ciclabile separata al di fuori della strada principale. La pista ciclabile prevista contribuisce in maniera importante alla sicurezza e comporta un miglioramento delle condizioni del traffico su questo tratto stradale. Il Cantone partecipa a questo nuovo collegamento ciclabile con un contributo massimo di 675 000 franchi. Questo progetto rappresenta la 2a tappa del previsto ampliamento della pista ciclabile tra Martina e il confine di Stato. L’intero progetto si suddivide complessivamente in cinque fasi di ampliamento.

Via libera all’ampliamento dell’edificio scolastico a Zernez
Il Governo ha approvato la revisione parziale della pianificazione locale decisa dal Comune di Zernez il 23 settembre 2018. Il Comune prevede di risanare e ampliare la sede scolastica esistente al centro del paese. Con il piano delle zone approvato ora può essere realizzata una nuova costruzione annessa alla sede scolastica. A tale scopo viene modificata la destinazione di una superficie pari a circa 562 metri quadrati.

Sostegno finanziario per la bonifica integrale di Luzein
Per i lavori della bonifica integrale di Luzein viene stanziato un contributo cantonale di al massimo 6,9 milioni di franchi. Questo contributo del Cantone presuppone un contributo finanziario della Confederazione, che sostiene il progetto con circa 9,67 milioni di franchi. L’area del progetto comprende una superficie di 1296 ettari.

Meme made in Bregaglia

La vignetta della settimana

V122

Guardala.