Altro dal Cantone, Cantone dei Grigioni, Home, a-GRit

Per gli animali selvatici ora la quiete è fondamentale per la sopravvivenza

16 gennaio 2019

In numerose regioni del Cantone dei Grigioni precipitazioni nevose molto superiori alla media comportano condizioni estremamente difficili per gli animali selvatici. Ora è particolarmente importante evitare qualsiasi disturbo per gli animali selvatici.

L’Ufficio per la caccia e la pesca sta valutando se, oltre a evitare disturbi, siano opportuni ulteriori provvedimenti finalizzati a fare in modo che gli animali selvatici rimangano nel loro habitat naturale.

Dopo diversi giorni caratterizzati da nevicate, attualmente nel Grigioni settentrionale si sono accumulate quantità di neve straordinarie. Queste ultime limitano in maniera massiccia la libertà di movimento degli animali selvatici e rendono più difficoltosa la ricerca di cibo. Gli organi cantonali di vigilanza della caccia e l’organizzazione per la cura della selvaggina dell’Associazione dei cacciatori grigioni con licenza (ACGL) monitorano con attenzione gli habitat invernali interessati degli animali.

A differenza dell’anno scorso, dopo un autunno ottimale caratterizzato da ampia disponibilità di cibo gli animali selvatici hanno affrontato l’inverno in buone condizioni. Per la loro sopravvivenza ora risulta determinante che consumino meno energia possibile e in questo modo possano sopravvivere con pochissimo cibo. Ora hanno bisogno soprattutto di quiete e dovrebbero rimanere nei loro habitat invernali naturali. Per tale ragione è straordinariamente importante che non vengano disturbati.

L’Ufficio per la caccia e la pesca prega la popolazione e in particolare anche chi pratica sport invernali
- di non causare disturbo all’interno degli habitat degli animali selvatici;
- di rispettare rigorosamente le zone di quiete per la selvaggina delimitate dai comuni; e
- di tenere i cani possibilmente sempre al guinzaglio.

Nell’ipotesi in cui la situazione dovesse ulteriormente aggravarsi, saranno presi in esame ulteriori provvedimenti – quali divieti di accesso, l’abbattimento di singoli alberi quale offerta di cibo oppure l’apporto di fieno direttamente negli spazi vitali – finalizzati ad acquietare ulteriormente gli habitat invernali. A seconda di come evolveranno le condizioni meteorologiche e di come si comporteranno gli animali selvatici, tali provvedimenti potranno essere disposti dal Cantone nell’immediato.

Non è opportuno che gli animali vengano foraggiati da privati o da agricoltori. Al contrario: offerte di cibo spingono gli animali ad abbandonare i loro habitat invernali. Facendo questo sprecano più energia di quanta ne possano assumere attraverso il foraggio. Allo stesso tempo gli animali si espongono a grandi pericoli attraversando strade e linee ferroviarie nel tentativo di raggiungere le offerte di cibo.

Sito web con informazioni: www.stop-fuetterung.ch

Meme made in Bregaglia

La vignetta della settimana

V122

Guardala.