Bregaglia, Frana Pizzo Cengalo, Home, Vita sociale, a-GRit

Pro Bondo

10 dicembre 2018 Nessun commento

L’associazione Pro Bondo ha mosso i primi passi e guarda verso il futuro. Presentiamo un punto della situazione con il copresidente Sergio Salis.

Venerdì 3 agosto 2018, veniva costituita l’associazione Pro Bondo nella Chiesa S. Martino di Bondo. Sergio Salis, che divide la presidenza di Pro Bondo con Patrizia Guggenheim, riconferma gli scopi dell’associazione dichiarati negli statuti.

I primi passi svolti invece, sono stati comunicati già due mesi fa a tutti i membri, tramite un messaggio ufficiale. I membri hanno superato il centinaio di iscrizioni e Sergio Salis ci tiene a evidenziare l’importanza delle proposte o idee che provengono dal singolo abitante bregagliotto o membro di Pro Bondo, in questo caso. Il processo del lavoro costruttivo, della discussione, della partecipazione e non solo della decisione sono molto importanti, a suo avviso. Conscio delle svariate difficoltà, pregiudizi o altre problematiche, Sergio Salis confessa la sua continua ricerca di aspetti positivi, sui quali si concentra. Il fatto di non abitare sempre a Bondo lo aiuta sicuramente. A volte però, fuori valle, trova delle ispirazioni o impulsi nuovi.

Da parte delle istituzioni, egli si aspetta un dialogo di rispetto, sensibilità e apertura. Un buon segno è sicuramente la presenza dell’architetto e membro del comitato di Pro Bondo, Marco Ganzoni, nella giuria che valuterà i progetti del concorso d’ingegneria e di architetto paesaggista per la ricostruzione Bondo 2. Anche la disponibilità a collaborare con la neonata associazione, menzionata più volte dal sindaco Anna Giacometti durante l’assemblea comunale di mercoledì 21 novembre 2018, lascia sperare i membri di Pro Bondo. Fino a quel momento il comitato di Pro Bondo, che comprende anche Arnoldo Giacometti e Giuseppe Sciuchetti, si è riunito per ben sei volte.

Per un futuro sensibile, sostenibile e rispettoso del carattere di un insediamento come Bondo, Promontogno, Sottoponte o Spino, Sergio Salis sottolinea l’importanza di temi prossimi e a volte delicati, come la nuova Legge sulla pianificazione territoriale del Cantone dei Grigioni (LPTC) o sull’esistenza dell’Inventario federale degli insediamenti svizzeri da proteggere d’importanza nazionale (ISOS) di cui fanno parte numerose località della Bregaglia. La discussione dei bisogni e delle idee per uno sviluppo, nel quale ci si possa identificare, è fondamentale agli occhi di Pro Bondo. Quindi dà appuntamento ai suoi membri per il prossimo incontro, che si terrà giovedì 27 dicembre 2018.

Davide Fogliada

Commenta questo articolo








1 + = sei

Notizie in tempo reale

Inserzione a pagamento

Ci piace segnalare

Incontro ecumenico

uva

Martedì 19 alle 20.30 nella chiesa di Bondo: celebrazione della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani.

Avvisi

La vostra opinione conta!

castagne

Bregaglia Engadin Turismo raccoglie spunti e proposte per il prossimo Festival della castagna.

Bregaglia Engadin Turismo cerca…

BET

… guida del paese di Maloja.

Vignette bregagliotte

La vignetta della settimana

118481645_3252723264812392_3576107139533465512_n

Guardala.