Cantone dei Grigioni, Comunicati dal Governo, Home, a-GRit

Comunicato del 1° novembre 2018

5 novembre 2018

Il Governo è favorevole al lavoro notturno e domenicale specifico per lavori di manutenzione. Ha promosso misure di comunicazione con il marchio graubünden e ha concesso un contributo cantonale per un progetto di resort a Disentis.

Il Governo è favorevole al lavoro notturno e domenicale per lavori di manutenzione
Il Governo ha preso posizione in merito alla modifica dell’ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro della Confederazione. L’obbligo d’autorizzazione per il lavoro domenicale e il lavoro notturno per eliminare perturbazioni a sistemi informatici o di rete e garantirne la manutenzione deve essere abolito. Il Governo sostiene l’intenzione di permettere tali lavori alle aziende senza che debbano richiedere l’autorizzazione e quindi senza oneri amministrativi. Un ampliamento delle deroghe al divieto di lavoro notturno e domenicale è tuttavia da ritenere sempre critico. Di conseguenza deve essere garantito che gli interventi notturni e domenicali per i quali non deve essere richiesta l’autorizzazione vengano svolti solo a seguito di una necessità urgente dell’azienda o perché indispensabili dal punto di vista tecnico o economico. La disposizione deve perciò essere rielaborata. Le condizioni alle quali il lavoro è permesso senza richiesta di autorizzazione devono risultare in maniera semplice e concreta dalla disposizione. Bisogna evitare che la nuova disposizione induca a credere che ogni tipo di lavoro e quindi anche tutti i lavori di manutenzione e le eliminazioni di guasti ai sistemi informatici o di rete possano essere senz’altro svolti da collaboratori durante la notte o di domenica.

Procedure di consultazione del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca

In futuro i Cantoni della regione d’asilo della Svizzera orientale intensificheranno la loro collaborazione
Il Governo ha approvato l’accordo amministrativo concluso tra i Comuni di Appenzello Esterno, Appenzello Interno, Glarona, Grigioni, San Gallo, Sciaffusa e Turgovia in merito alla collaborazione nell’esecuzione di allontanamenti nella regione d’asilo della Svizzera orientale. Nel quadro del riassetto del settore dell’asilo che entrerà in vigore il 1° marzo 2019, la Svizzera è stata suddivisa in sei regioni d’asilo. Per la regione d’asilo della Svizzera orientale sono previsti due centri federali d’asilo permanenti; uno con funzione procedurale ad Altstätten SG e uno senza funzione procedurale a Kreuzlingen TG. I Cantoni possono accordarsi tra di loro in merito al sostegno nel settore esecutivo con misure organizzative o di personale da accordare ai Cantoni di ubicazione di un tale centro federale. In questo modo si può evitare che, rispetto agli altri Cantoni di una regione, il Cantone di ubicazione sia gravato in maniera eccessiva per un periodo prolungato e non possa più garantire i propri compiti esecutivi. L’accordo amministrativo in questione rappresenta un accordo di questo tipo. Esso disciplina il sostegno reciproco tra i Cantoni della regione d’asilo della Svizzera orientale nel settore dell’esecuzione dell’allontanamento di persone del settore dell’asilo. In primo luogo è previsto che, in caso di necessità, i Cantoni mettano reciprocamente a disposizione i posti di detenzione in materia di diritto degli stranieri disponibili.

Il Cantone continuerà a promuovere misure di comunicazione con il marchio graubünden
Il Governo ha concesso all’ente Grigioni Vacanze e al segretariato del marchio graubünden un contributo cantonale di al massimo un milione di franchi all’anno per gli anni 2019 – 2022 destinato all’attuazione della campagna “Enavant 4.0″.
Quale proprietario del marchio graubünden, per il Cantone è importante che anche in futuro le misure di comunicazione vengano attuate insieme a partner dell’economia, del turismo e di altri settori. L’attuazione di misure turistiche continuerà ad avvenire tramite Grigioni Vacanze. Devono essere attuate con maggiore intensità anche attività con partner non turistici (industria, ricerca, formazione, arte culinaria). Tali misure vengono coordinate direttamente dal segretariato del marchio graubünden. Con la campagna “Enavant 4.0″ vengono perseguiti i seguenti obiettivi: aumentare la notorietà dei Grigioni quale piazza economica e abitativa attrattiva nonché quale regione di vacanza, fornire un contributo alla percezione positiva delle destinazioni turistiche, ampliare la percezione dei Grigioni basandosi oltre che sul turismo, anche su altri ambiti tematici e offrire a nuovi attori e partner del settore del turismo, dell’economia, dell’industria, della formazione e della ricerca una piattaforma attrattiva tramite la quale potersi presentare.

Pronti i dati sui biotopi da consegnare alla Confederazione
Il Governo ha preso atto dei risultati della consultazione concernente l’aggiornamento degli inventari dei biotopi della Confederazione per torbiere basse, prati e pascoli secchi (PPS) e altri inventari dei biotopi di importanza nazionale. La consultazione è iniziata il 24 maggio 2018 ed è durata tre mesi. Durante questo periodo sono state inoltrate complessivamente 1835 richieste relative a singoli oggetti di ogni grado di importanza.
Complessivamente 840 richieste riguardavano biotopi di importanza nazionale, di cui 151 le torbiere basse e 523 gli oggetti PPS. Le altre 166 richieste relative a oggetti nazionali concernevano zone golenali, siti di riproduzione degli anfibi e torbiere alte già sottoposti a revisione dalla Confederazione nel novembre del 2017. Dopo la valutazione di tutte le prese di posizione pervenute rimangono 1086 oggetti PPS e 199 oggetti relativi a torbiere basse che dovrebbero soddisfare i criteri chiave posti dalla Confederazione per i relativi inventari dei biotopi. Otto oggetti PPS e tre relativi a torbiere basse dovrebbero essere completamente esclusi dagli inventari dei biotopi di Confederazione e Cantone, 65 oggetti PPS e 13 oggetti relativi a torbiere basse dovrebbero essere riclassificati a un livello inferiore, ossia di importanza regionale, poiché non soddisfano i criteri chiave federali. Tre numeri d’oggetto PPS possono essere eliminati, poiché le superfici appartengono a un altro oggetto, anche se le superfici rimangono tali. Inoltre per quanto riguarda 163 oggetti parziali relativi a torbiere basse e 222 oggetti parziali PPS è opportuno un declassamento a livello di importanza regionale o locale in base ai criteri chiave del Cantone. Le richieste relative alle fattispecie o ai confini esatti hanno portato in 335 casi a un adeguamento dei dati per l’inventario nazionale PPS o l’inventario delle paludi.
Il Governo chiede all’Ufficio federale dell’ambiente di riprendere nel relativo inventario federale i perimetri precisi relativi alle torbiere basse e ai PPS stabiliti dal Cantone. Le zone golenali, i siti di riproduzione degli anfibi e le torbiere alte già sottoposti a revisione verranno trattati nel quadro di un pacchetto separato di richieste alla Confederazione per l’adeguamento di oggetti degli inventari federali. Entro fine anno dovrà essere rettificato anche l’inventario cantonale dei biotopi. L’Ufficio per la natura e l’ambiente comunicherà a ogni richiedente le modalità secondo le quali sarà trattata la rispettiva richiesta.

Contributo cantonale per un progetto di resort a Disentis
Per la realizzazione dell’Hostel Catrina Resort a Disentis, il Governo ha concesso alla Catrina Resort AG un contributo cantonale di al massimo un milione di franchi a titolo di “infrastrutture di rilevanza sistemica”. Il progetto comprende la costruzione di un resort con circa 140 appartamenti di vacanza gestiti e circa 160 letti in camere a più letti in un ostello. Oltre alle possibilità di pernottamento, il progetto prevede anche due ristoranti, un negozio di articoli sportivi, un settore wellness/spa e un’autorimessa.
Il Governo attribuisce grande importanza e un elevato beneficio economico al resort pianificato. In particolare i 50 000 – 70 000 pernottamenti aggiuntivi attesi, i 30 nuovi posti annuali che verranno a crearsi, il segnale per altri progetti infrastrutturali della regione e il beneficio per la gastronomia locale esistente generano importanti input per l’economia regionale nella Surselva. I costi d’investimento della Catrina Resort AG ammontano complessivamente a circa 62,2 milioni di franchi.

Sostegno finanziario per la decima cabinovia a Savognin-Tigignas
Il Governo sostiene insieme alla Confederazione la realizzazione della decima cabinovia a Savognin-Tigignas della Savognin Bergbahnen AG. A tale scopo ha concesso un contributo cantonale per un importo pari a circa 464 000 franchi quale prestazione equivalente al mutuo federale (2 milioni di franchi) nel quadro della nuova politica regionale (NPR).
Con la costruzione della decima cabinovia si prevede di sostituire l’attuale seggiovia a quattro posti (anno di costruzione 1987) da Savognin verso Tigignas. Ne consegue un aumento dell’attrattiva per la regione di vacanza Savognin, sia in inverno, sia in estate.

Inserzione a pagamento

Meme made in Bregaglia

La vignetta della settimana

V98

“Vignette bregagliotte” è il nome dell’ironica pagina Facebook.