Cantone dei Grigioni, Comunicati dal Governo, Home, a-GRit

Comunicato del 12 aprile 2018

16 aprile 2018

Il Governo ha preso posizione in merito a proposte di modifica del Codice di procedura penale. Inoltre ha sottoposto al Gran Consiglio un contributo cantonale per il terminal degli autobus a Ilanz/Glion e ha approvato un ampio progetto di viabilità forestale a Domat/Ems.




Codice di procedura penale: presa di posizione del Governo
Il Governo ha preso posizione in merito all’avamprogetto posto in consultazione dal Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) concernente la modifica del Codice di procedura penale. L’avamprogetto intende migliorare l’applicabilità del Codice di procedura penale mediante modifiche mirate. Al fine di evitare che gli imputati possano accordarsi tra di loro, con la revisione vengono limitati in maniera misurata i diritti di partecipazione. Il Consiglio federale desidera inoltre rafforzare la posizione delle vittime.
Il Governo ritiene che numerose proposte contenute nell’avamprogetto renderanno i procedimenti più lunghi e più costosi senza che sia stata dimostrata un’assoluta necessità di agire. A tale riguardo ci si riferisce in particolare alle disposizioni concernenti la difesa obbligatoria e la difesa d’ufficio, ai diritti di partecipazione nonché alla procedura del decreto d’accusa.
Il Governo tiene inoltre a che gli interessi delle vittime siano salvaguardati. Le disposizioni proposte contengono tuttavia varie proposte di modifica che tendenzialmente rendono più lunghi i procedimenti. Ciò non rientra nell’interesse delle vittime, ragione per cui il Governo respinge tali proposte di modifica. Per il resto il Governo grigionese aderisce integralmente alla presa di posizione della Conferenza delle direttrici e dei direttori dei dipartimenti cantonali di giustizia e polizia (CDDGP).

Presa di posizione della Conferenza delle direttrici e dei direttori dei dipartimenti cantonali di giustizia e polizia

Il Governo ha sottoposto al Gran Consiglio un contributo cantonale per iln terminal degli autobus a Ilanz/Glion
Il Governo ha riconosciuto la costruzione del nuovo terminal degli autobus a Ilanz/Glion quale misura avente diritto a contributi per la promozione del trasporto pubblico. Nel quadro del messaggio relativo al consuntivo 2017 ha sottoposto per decisione al Gran Consiglio un credito d’impegno per un contributo cantonale pari ad al massimo 3,95 milioni di franchi. La stazione di Ilanz/Glion è un importante nodo di interscambio ferrovia-autobus.
Nel corso di un processo durato diversi anni, il Comune di Ilanz/Glion e la Ferrovia retica (FR) hanno elaborato una soluzione comune concernente l’ampliamento della stazione di Ilanz/Glion. La FR sta attualmente trasformando completamente la stazione. Quale parte del piano di trasformazione è prevista anche la realizzazione di un nuovo terminal degli autobus con un nuovo accesso. Una realizzazione contestuale alla trasformazione attualmente in corso degli impianti ferroviari crea delle sinergie. Gli elementi centrali del progetto sono costituiti dal nuovo terminal degli autobus, da una nuova strada di accesso, da un impianto park & ride nonché dal nuovo assetto dell’area della stazione. Il Governo riconosce il bisogno del Comune di Ilanz/Glion e della regione di disporre di un terminal degli autobus concepito secondo criteri moderni. Quale centro regionale della Surselva, il Comune di Ilanz/Glion rappresenta un importante nodo di interscambio ferrovia-autobus. Da questo nodo di interscambio partono undici linee di autopostale della Surselva. Il Gran Consiglio discuterà l’affare nella sessione di giugno 2018. Il credito d’impegno dovrà essere assoggettato a referendum finanziario facoltativo.

Il progetto di viabilità forestale a Domat/Ems potrà essere realizzato
Il Governo ha approvato il progetto di viabilità forestale “Walderschliessung Domat/Ems – Bergzone Ost” del Comune di Domat/Ems. Esso ha anche concesso a tale progetto un credito pari ad al massimo 4,9 milioni di franchi. Il progetto comprende la realizzazione delle seguenti strade forestali accessibili con autocarri: Culms Bels, Zeus, raccordo di Feldis e Val Aulta. La lunghezza complessiva delle strade ammonta a circa 9,4 chilometri, di cui 8,8 sono interessati dall’ampliamento di strade esistenti, mentre 550 metri di strada saranno realizzati ex novo. Le strade forestali saranno ampliate a una larghezza della carreggiata fissa pari a 3,3 metri. I costi complessivi di questo progetto ammontano a circa 7,7 milioni di franchi.

Progetto di protezione contro la caduta di sassi lungo la linea dell’Albula
Il Governo ha dato il via libera al progetto di protezione contro la caduta di sassi “Schmelziwald” della Ferrovia retica (FR). Inoltre ha garantito un contributo pari ad al massimo 3,5 milioni di franchi. In alcuni punti, la linea dell’Albula della FR è esposta al rischio di valanghe e di caduta di sassi. Questo vale anche per la zona “Schmelziwald”, situata tra Filisur e Bergün/Bravuogn. In quel tratto la linea ferroviaria è protetta dalla caduta di massi e sassi mediante muri, dighe e palizzate. Questi fabbricati sono però vecchi e si trovano perlopiù in cattivo stato.
Il presente progetto ha l’obiettivo di garantire la protezione della linea dell’Albula. A tale scopo la zona sarà messa in sicurezza con circa 900 metri di reti di protezione contro la caduta di sassi. Saranno inoltre sistemate sei dighe esistenti. I costi di questo progetto sono preventivati in 4,7 milioni di franchi complessivi. L’esecuzione dei lavori avviene in quattro tappe. La conclusione del progetto è prevista per il 2021.

Migliore arginatura per un torrente di montagna a Davos
Il Governo ha approvato un progetto di arginatura dello Stützbach nel Comune di Davos. La Confederazione e il Cantone partecipano ai costi di progetto pari a 950 000 franchi secondo quanto previsto dall’accordo di programma “Schutzbauten Wasser”. Intense precipitazioni verificatesi nel 2015 hanno evidenziato l’esistenza di lacune nella sicurezza in due tratti del torrente. Tali lacune dovranno ora essere eliminate con il presente progetto. Quest’ultimo interessa da un lato una stretta gola tra Ober e Unter Laret e d’altro lato il successivo tratto del torrente che attraversa la zona di Unter Laret.
Nel primo tratto vi è in primo piano la lotta contro l’erosione della sponda sinistra. A tale scopo sono necessari l’adattamento del terreno e l’onerosa messa in sicurezza dell’arginatura esistente. Nel secondo tratto il progetto mira principalmente e far defluire le piene all’interno del letto del torrente senza che vengano causati danni. A tale scopo, lungo la sponda sinistra del torrente sarà realizzata una diga in terra lunga circa 300 metri.

La strada forestale nei pressi di Preda potrà essere ampliata
Il Governo ha approvato il progetto per l’ampliamento della strada forestale “Got Lavizun” del Comune di Bergün Filisur e a tale scopo ha concesso un contributo per un importo pari a circa 100 000 franchi. Il Got Lavizun si trova sul versante sinistro della valle dell’Albula, nei pressi di Preda, nelle immediate vicinanze del portale della galleria ferroviaria dell’Albula. Questo bosco protegge la linea della Ferrovia retica e adempie un’importante funzione in relazione allo sfruttamento del legname. La semplice strada sterrata esistente non soddisfa più le esigenze attuali in termini di larghezza e portata. Ciò rende onerosi la raccolta e il trasporto del legname, che non possono più avvenire in modo economico. Questo progetto permetterà di eseguire con maggiore efficienza la cura e il ringiovanimento del bosco.

L’edificio abitativo dell’internato di Flims sarà risanato
Il Governo ha approvato un progetto per il risanamento dell’edificio abitativo esistente dell’internato di Flims. A tale scopo ha inoltre garantito all’ente responsabile, la fondazione Zürcher Kinder- und Jugendheime (zkj), un sussidio edilizio pari ad al massimo un milione di franchi. L’internato di Flims offre un’istruzione scolastica speciale separativa e la relativa assistenza a un totale di 16 allievi di età compresa tra i sette e i dodici anni (scuola elementare) che presentano disturbi comportamentali nonché altri disturbi dell’apprendimento.
Dopo l’avvio dei lavori di rinnovo e ampliamento dell’edificio scolastico, l’ente responsabile ha ora analizzato anche lo stato edilizio dell’edificio abitativo. In tale contesto è emerso un inquinamento eccessivo da radon nel piano interrato. Dall’analisi circa la presenza di materiali da costruzione inquinanti è emerso che diversi elementi dell’edificio contengono singole sostanze nocive. Le misure necessarie saranno attuate in relazione ai lavori di risanamento previsti. Insieme ai vasti lavori di manutenzione e sistemazione sono anche previsti miglioramenti e ottimizzazioni sul piano energetico. È inoltre prevista la sostituzione del vecchio impianto di riscaldamento nonché di una parte degli impianti sanitari.

Sostegno finanziario per il progetto “Wohnatelier Wien”
Il progetto culturale “Wohnatelier Wien” viene sostenuto per altri tre anni. Per il triennio 2018-2021 il Governo concede un contributo finanziario per complessivi 150 000 franchi. Grazie a tale progetto, produttori culturali professionisti provenienti dai Grigioni hanno la possibilità di trascorrere cinque mesi in un atelier a Vienna. A tale scopo il Cantone dei Grigioni mette gratuitamente a disposizione un atelier abitativo e concede un contributo per le spese di sostentamento. Il termine di annuncio per il 2019 scade venerdì 8 giugno 2018.

Ulteriori informazioni in merito al “Wohnatelier Wien”

L’Amministrazione cantonale partecipa a “bike to work 2018″
Nel 2018, l’Amministrazione cantonale parteciperà di nuovo alla campagna “bike to work” di Pro Velo Svizzera. Il Governo ha incaricato dello svolgimento l’Ufficio dell’igiene pubblica. Nel quadro della campagna, i collaboratori sono invitati a impegnarsi, all’interno di un team di quattro persone, a utilizzare la bicicletta per recarsi al lavoro almeno per la metà dei giorni lavorativi del mese di giugno. È anche possibile combinare trasporti pubblici e bicicletta. Dal 2010, l’Amministrazione cantonale dei Grigioni ha partecipato ogni anno. Il numero dei partecipanti e le distanze percorse hanno fatto registrare un costante aumento: nel 2017, 375 impiegati cantonali suddivisi tra 96 squadre hanno percorso complessivamente 54 331 chilometri, vale a dire in media 145 chilometri per persona.

Notizie in tempo reale

Avvisi

Il Centro Sanitario Bregaglia cerca un/una capocura 100%

CSB

Per la guida e conduzione del reparto cure.

Bregaglia Engadin Turismo cerca collaboratore/rice

BET

Per il centro servizi a Maloja e uffici turismo in Bregaglia.

Chiusura della galleria di Promontogno

comune_avviso-1

Tra il 20 ed il 27 settembre 2018 dalle ore 20.00 alle ore 05.00.

Pericolo!

Comune avviso

Il Comune di Bregaglia raccomanda vivamente di non entrare in Val Bondasca.

Ci piace segnalare

Corsi

formazione

Corso di tedesco – Per chi desidera iniziare con molta conversazione.
Capire, realizzare e mantenere muri a secco

Inserzione a pagamento

Meme made in Bregaglia

La vignetta della settimana

V89

“Vignette bregagliotte” è il nome dell’ironica pagina Facebook.