Cultura, Giacometti 2016, Home

La Val Bregaglia ricorda Alberto Giacometti

29 dicembre 2015

L’11 gennaio 2016 l’anniversario della morte. Da giugno alla Ciäsa Granda e nell’Atelier “Alberto Giacometti. A casa” una mostra con opere esposte per la prima volta.

L’11 gennaio del 1966 moriva Alberto Giacometti, l’artista svizzero noto soprattutto per le sue sculture, tra le quali l’Homme qui Marche e Pointing Man, battute a prezzi da record alle aste internazionali. Originario della Val Bregaglia, Giacometti, pur avendo sviluppato le sue opere nell’ambiente parigino, ritornava spesso in Val Bregaglia ed è sempre rimasto legato ai luoghi della sua infanzia. A partire dal cinquantesimo anniversario della morte e per tutto il 2016 la valle svizzera che collega l’Italia con l’Engadina festeggerà il suo figlio più illustre con una mostra, tanti eventi e una app innovativa che consentirà al visitatore di ‘entrare’ nelle opere artistiche proprio nei luoghi dove sono state realizzate e di conoscere vita e aneddoti dell’artista attraverso inediti contributi video realizzati dopo un lavoro di ricerca durato tre anni.

GIACOMETTI ART WALK
L’app per smartphone e tablet Giacometti Art Walk, che verrà presentata ufficialmente il prossimo 14 maggio a Stampa, guiderà il visitatore lungo cinque percorsi tematici da Chiavenna fino al passo del Maloja alla scoperta della vita e delle opere di Alberto Giacometti e degli altri artisti che hanno legato il loro nome alla Val Bregaglia (per esempio Giovanni Segantini). L’app riconoscerà la posizione dell’utilizzatore e in automatico, nei luoghi significativi, legati alla realizzazione di un’opera artistica o a episodi significativi della vita degli artisti, partiranno contributi video, gallerie fotografiche e testi che porteranno alla scoperta di come è stata realizzata l’opera, con attori nella parte di Giacometti e degli altri artisti, o reportage con racconti e aneddoti di chi Alberto Giacometti l’ha conosciuto. Organizzazione: Fondazione Centro Giacometti.

CAMMINARE CON GIACOMETTI
Un altro modo di partire alla scoperta di Alberto Giacometti e del suo rapporto con la Val Bregaglia è il percorso fotografico ‘Camminare con Giacometti’, da Coltura a San Giorgio, che verrà inaugurato il 26 marzo. Organizzazione: Fondazione Centro Giacometti.

UNA MOSTRA INEDITA
Per un’esperienza culturale più tradizionale, l’evento centrale dell’anno del cinquantesimo dalla morte sarà la mostra ‘Alberto Giacometti. A casa.’, nell’Atelier Giacometti e nel museo Ciäsa Granda di Stampa, curata da Beat Stutzer.

Le opere esposte riflettono l’intimità dell’atelier paterno, l’ambiente paesaggistico, interni familiari accanto a ritratti di persone legate a ricordi di ogni genere. Le importanti opere, in parte esposte per la prima volta, provenienti da musei e da privati, trasmettono un particolare aspetto culturale della valle. Nel museo si potrà pure ammirare una serie di fotografie di Ernst Scheidegger. L’Atelier, dove Giacometti lavorava quando era in Bregaglia, integrato nell’esposizione, ospiterà invece un’installazione acustica di Corsin Vogel. Il vernissage è in programma il 4 giugno e l’apertura al pubblico dal 5 giugno, da martedì a domenica, dalle 11.00 alle 17.00. Organizzazione: Società culturale, sezione Pgi.

LA COMMEMORAZIONE DELL’11 GENNAIO
Il prossimo 11 gennaio, anniversario della morte dell’artista, a Stampa è prevista una cerimonia commemorativa. A partire dalle 15 presso la scuola del paese interverranno il sindaco del Comune di Bregaglia Anna Giacometti, il presidente della Fondazione Centro Giacometti, Marco Giacometti, Bruna Ruinelli, presidente della Società Culturale / Pgi Bregaglia, l’Onorevole Martin Jäger, Consigliere di Stato, Andreas Münch, direttore della Collezione d’Arte della Confederazione di Berna, Emilie Le Mappian, della Fondation Alberto et Annette Giacometti di Parigi. Sono previsti anche due intermezzi musicali. Alle 17 verrà posta una corona di fiori sulla tomba dell’artista, sepolto nel cimitero di Borgonovo e in contemporanea, presso l’Atelier, vengono proposte letture di testi di e su Alberto Giacometti con Renato Bergamin. Infine alle 20 a Vicosoprano, presso la Sala Polivalente, lo spettacolo teatrale ‘L’Ombra della Sera’ con la danzatrice Chiara Michelini per la regia di Alessandro Serra.

Per maggiori informazioni:
Bregaglia Engadin Turismo
Via Principale 101
CH-7605 Stampa
T +41 (0)81 822 15 55+41 (0)81 822 15 55
F +41 (0)81 822 16 44
info(at)bregaglia.ch
www.bregaglia.ch

Notizie in tempo reale

Avvisi

Concorso pubblico

PGi_nuovo_150

La Pro Grigioni Italiano mette a concorso il posto di
Collaboratore / collaboratrice per l’attività della Pgi in Engadina (impiego 20%).

Inserzione a pagamento

Videostoria