Bregaglia, Home, Radio&TV, a-GRit

Ricorso a Isola

16 marzo 2015 2 commenti

Il dilemma. Incentivare l’allevamento caprino ed evitare la costruzione di una stalla.

Il servizio della Radio Televisione Romancia.





Attualmente ci sono 2 commenti

  1. scrive:

    Non vi è più religione che tenga. Si vuole ma non va bene. Allora tutti in assistenza.
    vito.ruinelli

  2. scrive:

    Realtà sopressa:

    Non solo un dilemma pure mancanza di senso di realta e semplice logica.
    La Pro`Lej dichiara che il delta di Isola non sia idoneo per l`allevamento e la produzione di prodotti caprini.Il passato dimostra proprio il fatto contario da generazioni a Isola vengono gestite greggi di capre, smerciati con successo i prodotti caprini.
    La vicina val Fedoz é il perfetto pascolo per le capre con buoni pascoli non troppo lontani
    e acessibile con una strada carreggiabile il quale serve per andamento agricolo odierno.
    Isola é senzaltro uno die posti ideali per questo tipo di Agricoltura.
    La costruzione di un stabile agricolo é di primaria importanza, la grandezza e la sua forma
    devono coprire pienamente il fabisogno per gestire in modo apropriato e tenor le leggi prescritte. Penso che architettonicamente e posizionamento sia possibile a trovare un consenso che vada bene e che la cosa non si trasformi in un ” pugno nel occhio”
    Ecologicamente, se 120 o 150 capre sul delta di Isola segnano la distruzione di questo bel posto vuol dire che per il resto del modo non cè piu`speranza.
    Personalmente preferisco vedere un paese con attività e gente che ci vive e lavora e forse non sempre tutto è pulito e quiete pura, ma l`importante é che ci sia vita e attività.
    Diamo un aiuto a questa giovane Famiglia che si carica sulle spalle un grande peso a voler portare avanti un azienda che a bisogno di nuove strutture per garantire una continuazione
    appropriata.
    Spero che le Autorità si diano da fare non solo il possibile anche un po di piu`e la poplazione specialmente locale sostenga il bisogno della Giovane famiglia.

    Thomas Roticcio

Commenta questo articolo








6 + = quattordici