Home, Scuola, a-GRit

Un laboratorio da fiaba

13 febbraio 2014 Nessun commento

Un progetto della maestra Danila Crüzer ha condotto i bambini e le bambine della scuola dell’infanzia di Vicosoprano nel laboratorio di Bruno Tondini. L’artigiano del legno li ha incantati con i legni, i suoi arnesi, i suoi racconti, e il gioco di piantare chiodi.

Nel suo laboratorio di Coltura – dove da ciocchi di legno estrae marmotte, gufi, alberi e molto altro – Bruno Tondini ha accolto i piccoli visitatori facendo trovare, per ognuno, un piccolo nano in legno, stilizzato, che essi avrebbero poi potuto, volendo, colorare. Ha raccontato loro la storia di un bambino che si era fatto cogliere dal buio della sera nel bosco ed era riuscito a tornare a casa solo grazie all’arrivo di un conoscente, ha parlato di alberi e di legni, e ha fatto martellare a ciascuno dei chiodi che aveva preparato su un pezzo di legno.

La visita all’artigiano e la presenza dei nanetti rientrano in un progetto messo in atto dalla maestra Danila Crüzer, della durata di sei settimane, indirizzato ai bambini e alle bambine della sua classe, quella “del sole”, nella quale ci sono i piccoli e i medi, ma che talvolta coinvolge anche i grandi della classe “della stella”. Partendo dalla fiaba di Biancaneve e i sette nani, agli scolaretti è stato proposto il tema dei nanetti. Sono ben 36 le scatole che racchiudono delle attività da svolgere – un puzzle o un disegno o un lavoretto ecc. – e che i piccoli devono completare, ma decidendo da soli quando farle. Questo serve a far crescere la loro autonomia e all’insegnante a valutarla. Le attività puntano invece a sviluppare la motricità fine (abilità nell’usare le mani per maneggiare cose piccole).

Inoltre la maestra Danila conduce ogni martedì, con qualsiasi tempo, i bambini e le bambine medi e grandi nel bosco di Cudin, dove ognuno ha il “suo” albero, che controlla e cura, cui fa le sue confidenze e sotto il quale consuma la merenda. Cudin è la località dove si trova anche la “forca”, antico luogo di condanna.

Oggi, giovedì 13 febbraio, è il giorno in cui si preparano la torta dei nanetti e il tè dei nanetti. Quest’ultimo preparato con ingredienti vari, trovati nella scuola mediante una caccia al tesoro. Domani, venerdì, una festa. La settimana prossima è in programma un’uscita con il forestale Marcello Negrini, alla quale parteciperanno le due classi con le due maestre – Danila Crüzer e Beatrice Jacomella – e nella quale si svolgeranno diverse attività, sia presso il magazzino comunale sia nel bosco di Cudin.

Redazione LA BREGAGLIA

Commenta questo articolo








nove + = 13