Centro Giacometti, Forum, Home

Centro Giacometti

19 luglio 2012 2 commenti

Sull’ultimo numero del Grigione Italiano è stato pubblicato un articolo firmato da “Soci della Società culturale”, nel quale si critica il comportamento degli Amici del Centro Giacometti e si sostiene che il progetto è crollato e ora si deve ripartire da zero. Nella stessa pagina, una lettera aperta di una lettrice invita le parti a trovare un punto di incontro e si augura che il progetto venga attuato.

Il progetto di Centro Giacometti da tempo è argomento di discussione sia all’interno di assemblee sia in modo informale.

Anche LA BREGAGLIA apre uno spazio di discussione e invita ogni persona a esprimere la propria opinione in merito:

  • È utile un Centro Giacometti?
  • Come deve collocarsi rispetto alle offerte culturali già esistenti?
  • Quanto deve essere grande?
  • La valle dovrà adeguarsi, ampliando la propria offerta di accoglienza turistica?
  • Un simile istituto cambierà il carattere della Bregaglia e dei suoi abitanti?

Attualmente ci sono 2 commenti

  1. Queste sono solo alcune domande di spunto. A ciascuno la libertà di dire la propria.

    Per inserire il tuo parere clicca su: Accedi per inserire il tuo contributo. Poi clicca su: Inserisci.

    Per pubblicare è necessaria la Registrazione. Annotatevi il nome utente e la password immessi. La registrazione è gratuita.

    • Flavio Mezzera scrive:

      Sono uno dei soci fondatori degli Amici del Centro Giacometti e da tre anni sono socio anche della Società Culturale.
      Penso che il progetto del Centro Giacometti sia veramente una grande novità per tutta la valle e che possa portare veramente un gran movimento di turisti appassionati dei Giacometti in tutta la nostra valle da Chiavenna fino al Maloia. Penso che dobbiamo superare tutte le difficoltà e i dubbi e anche qualche invidia. Se vogliamo fare qualcosa di nuovo, veramente interessante e che può portare nuovo lavoro per tutti, dobbiamo batterci per far crescere questo progetto. Tutti assieme, Società Culturale a Amici di Giacometti. Nessuno vuole lasciare fuori nessuno. Qui, abbiamo una grande opportunità, basta saperla cogliere. E poi gli accordi, il museo, il book shop, le mostre e quant’altro… si possono fare in pochi minuti. Basta volerlo.
      O preferiamo restare solo con il nostro piccolo orticello a raccogliere qualche fragola e pomodoro?
      Abbiamo finalmente la possibilità di far crescere la nostra montagna verso un futuro più radioso e interessante. Non perdiamoci in un bicchier d’acqua, ma attiviamoci per un futuro migliore.
      Ciao a tutti, Flavio Mezzera.

Commenta questo articolo








5 + = nove

Notizie in tempo reale

Inserzione a pagamento

Inserzione a pagamento

Ci piace segnalare

Battitura delle castagne

Castagne

Sabato 3 dicembre, ore 8.30 a Bondo, presso il parcheggio dietro la chiesa San Martino.

Pubblichiamo le tue foto

Brentan

Brentan

Foto di Piercarlo Guazzi.