Cultura, Home, a-GRit

“Insieme Congiunti. Orte, Interventionen”, presentazione del volume

5 agosto 2022

Nella sala da ballo dell’ex-albergo Elvezia, sabato 30 luglio alle 14.15 si è svolta la presentazione del volume “Insieme Congiunti. Orte, Interventionen”, catalogo della mostra “Biennale Bregaglia 2022″.

Hanno presentato l’incontro le due curatrici della mostra Bigna Guyer e Anna Vetsch, seguite da un intervento a dir poco satirico e divertente dello “Word Spoken Artist” Jürg Halter.  La sala era piena e alla fine della presentazione scrosciante di applausi.

Il volume è diviso in tre parti: la prima riservata alle immagini dell’attuale mostra; la seconda è dedicata agli artisti che espongono le proprie opere; la terza a “interventi letterari, di riflessione teorica e di storia sociale”, così come recita la quarta di copertina. Il topos, il tema, centrale della mostra è il luogo e nel catalogo si ripete questo concetto.

Prendiamo in prestito le parole di Davide Fogliada, presidente dell’associazione “Progetti d’arte in Val Bregaglia” che organizza la Biennale Bregaglia: “… le posizioni artistiche proposte portano nuove idee o altri punti di vista in valle e al contempo alcune opere presentate nei nostri progetti migrano in musei o collezioni d’arte fuori valle, chiudendo così un cerchio di vitale importanza. Un cerchio di scambi e migrazioni che hanno plasmato e che plasmano ancor’oggi il nostro carattere bregagliotto e la nostra personalità”. Invece le due curatrici spiegano il filo conduttore che ha legato il lavoro degli artisti chiamati a sviluppare un concetto artistico site-specific mettendo in risalto il legame esistente tra i villaggi della Val Bregaglia.

Il catalogo “Insieme Congiunti. Orte, Interventionen” è stato pubblicato dalle “Edizioni Casagrande” di Bellinzona e da “Der Verlang Scheidegger & Spiess” di Zurigo. Le due case editrici beneficiano di un sostegno strutturale dell’Ufficio federale della cultura per gli anni 2021-2024.

Era possibile acquistare il volume alla fine della presentazione, ma sarà ancora possibile farlo presso i rivenditori che collaborano con la “Biennale Bregaglia 2022″ o mettendosi direttamente in contatto con l’organizzazione.
La lingua del libro o sarebbe meglio dire le lingue del libro sono due: l’italiano e il tedesco. Le traduzioni dal tedesco sono state curate da Dania D’Eramo e dall’italiano da Yvonne Paris.

Come di consueto alla fine della presentazione alcune persone acquistavano il volume altre si facevano deliziare dal vario e gustoso buffet offerto, mentre si continuava a parlare d’arte e di Bregaglia.

Paolo Pollio

Satira di Bregaglia

La vignetta della settimana

c

Per sorridere un po’.