Cultura, Curiosità dal passato, Home, a-GRit

1629

27 maggio 2022

“Curiosità dal passato”: uno spazio per piccole notizie storiche.


Cronache della valle di Bregaglia
di Gaudenzio Giovanoli stampata a Chiavenna nel 1910.

“1629. — Li 26 maggio arrivò a Bondo et a Promontogno per passaggio il Conte di Merode Generale dell’armata imperiale e restò a Bondo un corpo di Cavaleria Antonio Buonamico e a Promontogno il conte Stich stettero 4 giorni con tutta la cavaleria vituaglia non fu pagato cosa alcuna.
30 maggio arrivò dopo il regimento del Collonel ferari di fermo duoi giorni et una notte in Bondo et non pagarono alcuna cosa.

In giugno arrivò il Collonel dell Imburg con il regimento di Cavallaria, qual misero quartier a Bondo et a Promontogno il N. di 100 quali stettero dal med.0 giorno sino li 28 agosto fu dolori recenti danni estimabili prima di vitualia casamenti, orti campi de diversi e tutti li fruttarne e la campagna di fieno di quell’anno nessun non potè estimare.

In settembre arrivò il regimento di fantaria del collonello di Aschaffenburg, quel regimento si fermò otto giorni fece un inestimabile danno, la sua soldatesca andarono per tutti i monti e levarono una gran quantità di bestiame e altri mobili che eran posti in salvo d’ogni sorta senza poterne ricuperare di cosa alcuna. Doppo giunse il tenente’ del Collonel Colosedo si fermò 3 giorni con la sua gente di continuo.
Dopo arrivò il colonell Colosedo e si fermò col suo regimento una notte.

2 giugno passarono il Settimo il conte Merode colla cavalleria del regimento Ferrario et Anhalt e il suo regimento soldati. Fatto è che la peste fece a Bondo strage grandissima certo Rodolfo Baltresca che praticava a Venezia intesovi la nuova della peste s’affretta di venire a casa per vedere della sua e come la trovò? La casa chiusa e i suoi tutti morti della pesta. La sua casa era quella còsidetta via al mulin.

Durante quella fiera peste a Promonjoguo si vuole che gli ammalati venissero collocati nella stalletta isolata dietro, la casa del fu tenente Giov. Scartazzin per arrestare il contaggio.”

Curiosità dal passato.

Satira di Bregaglia

La vignetta della settimana

a

Per sorridere un po’.