Calendimarzo, Cultura, Home, Scuola

Calendimarzo 2021

17 febbraio 2021

Che sarà del calendimarzo quest’anno? Niente cortei tradizionali, ma comunque molte interessanti attività per le scolare e gli scolari.

Come si può leggere su un avviso che è stato inviato a tutti i genitori, ed è anche pubblicato nel sito del Comune di Bregaglia, il calendimarzo quest’anno non potrà essere festeggiato come di consueto. Il Dipartimento cantonale dell’educazione, cultura e protezione dell’ambiente ha richiesto alle scuole di annullare le manifestazioni, dal momento che sarebbero in contrasto con le disposizioni di protezione contro la pandemia, per esempio il divieto di creare assembramenti di più di cinque persone.

La direzione delle Scuole di Bregaglia, tuttavia, ritenendo che una così radicata tradizione locale non possa semplicemente venire ignorata, ha deciso di costituire un gruppo di lavoro per vedere come si sarebbe potuto fare comunque qualcosa. E questo gruppo di persone – cinque, in rappresentanza di tutte le sedi e tutti gli ordini di scuola – ha elaborato un piano, grazie al quale anche il calendimarzo 2021 potrà essere festeggiato.

Il piano si articola su due livelli. A un livello personalizzato, le sedi scolastiche e le classi si dedicheranno ciascuna a un’attività diversa. Ci sarà chi si recherà a scuola con campanacci e fiori (senza canti), chi canterà le tradizionali canzoni nell’areale scolastico (senza pubblico), chi potrà accedere a vecchie foto e filmati, dai quali si evinceranno le differenze che caratterizzano i festeggiamenti nei diversi periodi (le scolare e gli scolari saranno sorpresi, per esempio, di vedere i cortei formati da soli maschi, e in taluni anni anche vestiti militarmente).
Per chi normalmente frequenta la mensa scolastica, sarà preparato un menu a base di castagne (mentre non ci sarà il pranzo per tutti).

Il secondo livello vedrà i ragazzi e le ragazze più grandi (scuola di Stampa) incaricati di ornare con i tradizionali fiori di carta un angolo del proprio paese. La scuola spera sia un’iniziativa gradita.
E la creazione dei fiori coinvolgerà tutte le scolare e gli scolari e anche le loro famiglie. I fiori infatti saranno realizzati a scuola con le/gli insegnanti, ma senza escludere i genitori (solitamente le mamme) che hanno sempre avuto il compito di procurare ai figli i fiori da indossare. Quest’anno i fiori andranno ad adornare i villaggi.

Alla fin fine sembra che il calendimarzo 2021 non sarà poi così triste, malgrado l’assenza dei cortei con i campanacci e le canzoni. “È un’opportunità diversa – afferma il direttore Patrik Giovanoli – qualcosa di speciale. Il calendimarzo è una tradizione antica e sentita, e quest’anno cogliamo l’occasione per fare un discorso storico e per approfondirne il significato”.

Guarda i video che mostrano diverse tecniche di realizzazione dei fiori.

Guarda le vecchie foto:
Calendimarzo di una volta
Calendimarzo
C’era una volta a calendimarzo…

Silvia Rutigliano

Notizie in tempo reale

Ci piace segnalare

Minestra take-away

Zuppa

Sabato, in tutti i villaggi della valle, al motto di “giustizia climatica, ora!”

Inserzione a pagamento

Inserzione a pagamento

Inserzione a pagamento

Inserzione a pagamento

Vignette bregagliotte

La vignetta della settimana

a

Per sorridere un po’.