Cantone dei Grigioni, Comunicati dal Governo, Covid-19, Home

Comunicato del Governo del 21 gennaio

25 gennaio 2021
Il Governo ha dato il via libera al nuovo statuto della Centrale intercantonale per testi didattici e ha preso atto della petizione ”Keine Hauruckübungen in Graubünden”.

Nuovo statuto della Centrale intercantonale per testi didattici

Il Governo ha approvato il nuovo statuto della Centrale intercantonale per testi didattici (ilz). L’ilz è un ente di diritto pubblico dei Cantoni che aiuta questi ultimi a garantire un’offerta di mezzi didattici di alta qualità. Dal 1973 lo sviluppo di mezzi didattici nei Cantoni di lingua tedesca e nei Cantoni plurilingui viene coordinato dall’ilz. Sono membri dell’ilz i 21 Cantoni di lingua tedesca e plurilingui della Svizzera (inclusi i Grigioni), nonché il Principato del Liechtenstein.
Il nuovo statuto comporta una profonda riorganizzazione della Centrale per testi didattici. Il segretariato finora indipendente sarà annesso alla Conferenza regionale della Svizzera centrale (IEDK). Il nuovo statuto non menziona più le case editrici di materiale didattico cantonali e gli uffici cantonali che si occupano di mezzi didattici, i quali non sono più nemmeno tenuti a versare contributi. A partire dal 2022 l’ilz sarà finanziata esclusivamente tramite i contributi annuali dei Cantoni membri. Tali contributi saranno riscossi per abitante
Petizione ”Keine Hauruckübungen in Graubünden”
Il Governo ha risposto alla petizione ”Keine Hauruckübungen in Graubünden” in riferimento alla pandemia di coronavirus. I promotori della petizione hanno criticato il fatto che i provvedimenti cantonali volti a contenere la diffusione della COVID‑19 siano stati attuati senza dare un adeguato preavviso. Inoltre chiedono che vengano definiti criteri chiaramente misurabili per quanto riguarda la durata dei provvedimenti attuati. 1150 persone hanno sostenuto la petizione.
Il Governo comprende la richiesta di un preavviso più lungo in relazione alla disposizione di provvedimenti volti a contenere la diffusione della COVID‑19. Purtroppo, per via di fattori non influenzabili non è sempre possibile garantire un tale preavviso. Per esempio possono verificarsi circostanze che richiedono un intervento immediato. Si pensi ad esempio a cambiamenti significativi e repentini della situazione epidemiologica o a provvedimenti urgenti correlati a decisioni adottate a livello federale. Tuttavia il Governo si impegna ove possibile a garantire un preavviso sufficientemente lungo.
Il Governo comprende anche la seconda richiesta relativa alla definizione chiara dei criteri. Tuttavia le esperienze raccolte finora in Svizzera e all’estero in relazione alla pandemia di coronavirus dimostrano che a causa della complessità degli eventi e delle circostanze è estremamente difficile definire in anticipo criteri vincolanti per l’introduzione, l’inasprimento e la revoca di provvedimenti. Tuttavia il Governo cercherà di agire nel modo più trasparente e prevedibile possibile anche in questo senso.
Fonte: Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Notizie in tempo reale

Ci piace segnalare

Minestra take-away

Zuppa

Sabato, in tutti i villaggi della valle, al motto di “giustizia climatica, ora!”

Inserzione a pagamento

Inserzione a pagamento

Inserzione a pagamento

Inserzione a pagamento

Vignette bregagliotte

La vignetta della settimana

a

Per sorridere un po’.