Cantone dei Grigioni, Gran Consiglio, Home

Prossima sessione parlamentare

18 novembre 2020

//comunicato stampa\\
A causa della situazione attuale in relazione alla COVID-19, il Gran Consiglio non si riunirà nell’edificio del Gran Consiglio. Per la sessione di dicembre 2020 si trasferirà extra muros nel centro congressuale di Davos.

In occasione della sua ultima seduta, la Conferenza dei presidenti del Gran Consiglio ha discusso a fondo della situazione attuale in relazione alla pandemia di COVID-19 e in particolare ha analizzato il margine di manovra concesso dalla legge per lo svolgimento della sessione di dicembre 2020. Dal 29 ottobre 2020 i parlamenti devono tenere conto di alcune particolarità: ad esempio non vale il limite massimo di 50 persone per manifestazione. Tuttavia anche i parlamenti devono assolutamente rispettare l’obbligo di indossare la mascherina e, in aggiunta, devono rispettare le prescrizioni relative al distanziamento. Poiché nella sala del Gran Consiglio non è possibile rispettare le distanze minime, al momento non è permesso tenere una sessione nell’edificio del Gran Consiglio, se non con un’autorizzazione di deroga.

La maggioranza dei membri della Conferenza dei presidenti ha ritenuto che una tale autorizzazione di deroga fosse una possibilità da non prendere in considerazione. Da un lato è stato ritenuto inopportuno privilegiare il Gran Consiglio rispetto ad altre manifestazioni. D’altro lato garantire la migliore protezione possibile dei membri del Gran Consiglio e quindi anche della popolazione dei Grigioni è l’aspetto fondamentale. Per questi motivi la Conferenza dei presidenti si è pronunciata a larga maggioranza per una sessione extra muros in una struttura con spazi più ampi. Il centro congressuale di Davos offre presupposti ideali a tale scopo.

Obbligo di indossare la mascherina, distanza e assenza di pubblico, però con diretta streaming
Oltre all’obbligo di indossare la mascherina, anche la distanza tra le postazioni di lavoro dei parlamentari contribuirà migliorare la protezione dai contagi. A seguito dell’inasprimento dei provvedimenti di protezione dalla COVID-19, a Davos non sarà ammesso il pubblico. La popolazione interessata potrà tuttavia seguire la sessione tramite una diretta streaming. Per i giornalisti saranno messi a disposizione posti a sufficienza per permettere loro di riferire nel miglior modo possibile dei lavori del Gran Consiglio.

Fonte: Cancelleria dello Stato

Vignette bregagliotte

La vignetta della settimana

hq

Guardala.