Home

Bilancio positivo per la Biennale Bregaglia

30 settembre 2020

Domenica 27 settembre 2020 si è conclusa la prima edizione della manifestazione dedicata all’arte contemporanea. L’associazione Progetti d’arte in val Bregaglia è oltremodo soddisfatta del successo che ha avuto l’evento svoltosi tra Nossa Dona e Lan Müraia a Promontogno.

Durante i quasi tre mesi dell’esposizione, ogni giorno da 50 a 100 persone si sono lasciate incantare dal paesaggio ricco di storia, dai romantici edifici e naturalmente dalle opere d’arte contemporanea esposte. Le visite guidate in tedesco e italiano erano sempre al completo e in alcuni giorni sono state raddoppiate. Hanno riscontrato grande successo anche le visite guidate tenute dal servizio archeologico grigionese sulla storia dello sbarramento fortificato, così come le presentazioni della villa estiva della baronessa Castelmur. Positivo è stato pure il riscontro dei bregagliotti che sono accorsi numerosi per ricordare e riscoprire questi luoghi.

L’associazione coglie l’occasione per ringraziare Luciano Fasciati, il curatore di quest’anno, per l’ottimo lavoro svolto.

La seconda edizione della Biennale Bregaglia sarà curata dalla nuova coppia di curatrici Bigna Guyer e Anna Vetsch. Le due curatrici sono state scelte tramite un processo di selezione professionale tra più di 50 candidati. Bigna Guyer, master in storia dell’arte, è curatrice della collezione d’arte del Canton Zurigo e attualmente lavora a un progetto di studio sulla scultura contemporanea. Anna Vetsch, master in storia dell’arte, è curatrice indipendente e co-promotrice delle „Stadtprojektionen“ a San Gallo e esperta d’arte presso l’assicurazione Mobiliare. Sono state la loro capacità d’osservazione e il loro approccio innovativo nei confronti dell’arte contemporanea negli spazi pubblici a convincere il comitato che fossero le persone giuste.

L’associazione riferirà a tempo debito su concetto e programma.

Redazione LA BREGAGLIA

Vignette bregagliotte

La vignetta della settimana

hq

Guardala.