Giovani, Home, Scuola, a-GRit

La stampa 3d

17 giugno 2019

Settimana progetto. Media e l’informatica.

Il primo giorno siamo arrivati al pomeriggio e quindi abbiamo lavorato solo mezza giornata. L’argomento che abbiamo trattato è stato: “La stampa 3D’’. Come prima cosa il signor Luca Botturi ci ha mostrato le parti più importanti della stampante.  Esse sono l’estrusore, l’ugello e il piatto.
L’estrusore è una parte della stampante che si muove sull’asse orizzontale X (lunghezza) e Y (profondità). Il piatto invece si muove sull’asse Z (altezza) e si riscalda per far aderire la plastica.
L’ugello è una piccola parte dell’estrusore che serve a sciogliere il filo di materiale plastico, quest’ultimo una volta sciolto fuoriesce da un foro posto alla sommità sotto forma di un filamento viscoso.
Quindi Luca ci ha anche spiegato i vari materiali che si utilizzano per creare gli oggetti in 3D. Questi sono dei fili appositi di plastica dei quali esistono tre tipologie più usate:
ABS: plastica rigida e resistente che sopporta temperature elevate.
PLA: plastica biodegradabile usata nelle costruzioni più complicate.
PVA: plastica più morbida e friabile da utilizzare con temperature anche più basse.

Abbiamo potuto osservare la macchina in funzione ed anche alcuni video in cui si stampava persino con del cibo. Abbiamo poi aperto una pagina online chiamata TinkerCAD, dove ci si poteva ”allenare” a progettare oggetti da stampare in 3D e, come prima cosa, abbiamo realizzato dei totem. Abbiamo dato loro descrizioni buffe come “L’amore per le stelle”.

Infine abbiamo progettato e stampato dei portachiavi da portare a casa come ricordo. Li abbiamo ricevuti soltanto l’ultimo giorno poiché la stampante 3D richiede tempi lunghi per la realizzazione degli oggetti.

Secondo noi è stata una bellissima e interessante esperienza, abbiamo potuto scoprire nuove cose e avere un prodotto reale dei nostri progetti virtuali. Abbiamo anche potuto scoprire che la tecnologia è sempre più presente nella nostra vita quotidiana e può essere utile in vari campi. Abbiamo ammirato come un robot può costruire cose complesse con della semplice plastica; è davvero impressionante quanto si stia evolvendo il nostro mondo e quanto la tecnologia si stia espandendo fino ad arrivare nella casa di tutti. Sarà un vero cambiamento per tutti noi.

Scritto da: Filipa, Laura, Marisa

Notizie in tempo reale

Inserzione a pagamento

Avvisi

Bregaglia Engadin Turismo

BET

Per la direzione della nostra organizzazione turistica cerchiamo dal 1 gennaio 2020, o in data da convenire, un/una direttore/trice (100%).

Val Bondasca

Comune

Riapertura parziale dei sentieri.

Meme made in Bregaglia

La vignetta della settimana

V136

“Vignette bregagliotte” è il nome dell’ironica pagina Facebook.