Giovani, Home, Scuola, a-GRit

Il mondo delle api non ha più segreti

6 giugno 2019

//tratto da Il Grigione Italiano\\
Attività alla scuola dell’infanzia. I bambini hanno affrontato questa tematica con le insegnanti e gli apicoltori Irena e Andrea König.

Hanno osservato da vicino il mondo delle api, per scoprire come sono fatte, come si muovono e danzano e di cosa si nutrono. I 26 bambini della scuola dell’infanzia di Vicosoprano hanno partecipato nelle scorse settimane al progetto promosso dalle insegnanti Beatrice Iacomella e Danila Crüzer e dalla tirocinante dell’Alta scuola pedagogica di Coira Ariette Fibbioli. Le attività hanno permesso alle due classi di conoscere sia in aula, sia all’apiario di Vicosoprano la vita di questi insetti che, oltre a produrre il miele, hanno un importante ruolo nell’impollinazione delle piante. «Abbiamo deciso di proporre questo tema ai bambini e abbiamo chiesto la collaborazione di Irena e Andrea König, apicoltori della zona, che ci hanno subito garantito la propria disponibilità», hanno raccontato le insegnanti. I due esperti hanno tenuto una lezione a scuola.



Hanno mostrato ai piccoli alunni un’arnia e un popolo di api con l’ape regina, le api operaie e i fuchi. «I bambini hanno avuto la possibilità di assaggiare la propoli e il miele raccolto direttamente dal favo di cera», aggiungono le docenti. La visita guidata all’apiario «ha permesso di percepire con i sensi il mondo delle api attraverso esercizi mirati che hanno fatto prendere consapevolezza dei profumi e dei sapori».  Si tratta di esperienze che consentono di mettere al centro dell’attenzione l’importanza della biodiversità. «Siamo certe che questi temi siano molto importanti sin dall’infanzia e offrono degli spunti significativi per l’osservazione e la scoperta», hanno sottolineato le insegnanti.



Le docenti delle due classi hanno definito i particolari del progetto sulla base dell’età dei piccoli alunni. La classe della stella, quella dei bambini di 4 e 5 anni, proseguirà il percorso dedicato al mondo delle api all’inizio del prossimo anno scolastico concentrando l’attenzione sulla raccolta del miele, in modo da osservare la conclusione del ciclo di lavoro degli apicoltori. Ariette Fibioli, studentessa di Cama in Val Mesolcina, ha dedicato a quest’argomento i il proprio esame finale e ha lavorato nella classe dei bambini di 6 e 7 anni. Con loro c’è stata l’opportunità di approfondire vari aspetti, in particolare dopo la visita all’alveare. «Abbiamo concentrato l’attenzione sui fiori e ogni bambino ha creato un vaso. Inoltre quest’esperienza è stata una preziosa occasione per introdurre il tema della robotica educativa nell’ambito del Piano di studio 21».

Notizie in tempo reale

Avvisi

Bregaglia Engadin Turismo cerca impiegato/a ausiliare

BET

Da agosto a fine ottobre 2019.

Ci piace segnalare

Corsi

formazione

Le prossime proposte: corso di micologia per i fungiatt e corso di tedesco.

Baby-sitter in Bregaglia

ProJuventute

Lista di contatto.

Meme made in Bregaglia

La vignetta della settimana

V131

“Vignette bregagliotte” è il nome dell’ironica pagina Facebook.